Gilda TV in tempo reale



   SindacatiScuola   

Corso di Formazione Gratuito

LA G I L D A DI CALTAGIRONE IN COLLABORAZIONE CON FEDERANZIANI ORGANIZZA UN CORSO GRATUITO DI FORMAZIONE PER L'UTILIZZO DEL TABLET.
IL CORSO HA LA DURATA DI 6 ORE IN DUE GIORNI E SI SVOLGERA' PRESSO L'AULA MAGNA DELL'IPSIA C.ALBERTO DALLA CHIESA DI CALTAGIRONE NEI GIORNI
15 APRILE MERCOLEDI' DALLE ORE 9,30 ALLE 12,30
16 APRILE GIOVEDI' DALLE ORE 15,30 ALLE 18,30
PER INFORMAZIONI E ADESIONI CONTATTARE LA PROF.M. LUISA D'AGOSTINO
CELL.3387270944

 




   SindacatiScuola   

Un mostro giuridico chiamato “#labuonascuola”

Il nostro documento di sintesi sul testo del Disegno di Legge presto all´esame delle commissioni parlamentari.

 




   SindacatiScuola  

Riforma della scuola, il miracolo di Renzi:
tutte le sigle sindacali unite contro di lui

da IlFattoQuotidiano.it / Scuola

Flc Cgil, Cisl e Uil Scuola, Snals e Gilda si sono incontrati a Roma per preparare insieme una battaglia contro l’idea di scuola del Governo. Per una volta tutti insieme, pronti da subito al blocco delle attività aggiuntive all’insegnamento come gite e i progetti didattici

Vai all'articolo

 


   Tribunale  

Mobilita 2015/16

Il Miur, con nota prot. n. 8201 di data odierna, comunica che, al fine di consentire la completa conclusione delle operazioni di compilazione ed inoltro on line delle domande di trasferimento e di passaggio da parte del personale docente, le relative funzioni Polis resteranno disponibili fino alle ore 24,00 del 22 marzo 2015.

 


    Tribunale

AVVISO
Ricorso stabilità e richiesta di risarcimento.

Si comunica a tutti i Colleghi Percari, inseriti in GAE, con almeno 36 mesi di servizio nello statale, che la Gilda degli Insegnanti di Catania sta raccogliendo adesioni, per l'avvio del contenzioso per la stabilizzazione dei precari ed il riconoscimento della retroattività giuridica ed economica anche ai fini del riconoscimento del danno.
Gli interessati dovranno venire presso la sede della Gilda di Catania, sita in via Vincenzo Giuffrida, 172, (nei giorni di Lunedì, Mercoledì o Venerdì dalle 17, alle 19) di persona e dovranno portare, copia di tutti contratti, cedolino dello stipendio per ogni contratto, copia della carta d'identità e del codice fiscale.
Il termine ultimo per presentare tale documentazione è il 21 febbraio.
A seguito della grande affluenza, il termine ultimo per presentare la documentazione necessaria per il ricorso, viene prorogato al 25 febbraio
Non verranno date informazioni telefoniche sul ricorso.

 


   Tribunale  

Avvio Formazione in ingresso personale docente ed educativo Neoassunto a.s. 2014/15.
Indicazioni operative

Il Ministero dell´istruzione ha emanato la nota prot. n. 6768 del 27 febbraio 2015 per l´avvio delle procedure per la formazione del personale neoassunto.
Il percorso di formazione per l´anno scolastico 2014/2015 coinvolgerà 28.716 docenti neoassunti (di cui 13.346 docenti di sostegno).
Queste le novità.
Il modello formativo comprenderà un monte ore obbligatorio di 50 ore, così articolato:
- Condivisione del percorso formativo: almeno due incontri informativi e di accoglienza, della durata complessiva non inferiore alle 5 ore;
- Laboratori formativi dedicati, della durata complessiva di 15 ore. Comprenderanno di norma quattro incontri in presenza per un totale di 12 ore.
Ulteriori 3 ore saranno dedicate all´ elaborazione di documentazione e ad attività di ricerca on-line, in stretta connessione alla tematica prescelta.
Almeno un laboratorio formativo della durata di 3 ore, dovrà essere rivolto per tutti i docenti neoassunti alle problematiche generali connesse con l´integrazione scolastica dei disabili e con i bisogni educativi speciali.
Altre problematiche di approfondimento potranno essere scelte, ad esempio, tra: nuove tecnologie e loro impatto sulla didattica;
gestione della classe e delle problematiche relazionali; sistema nazionale di valutazione ( autovalutazione e miglioramento);
educazione all´ affettività;
dispersione scolastica;
inclusione sociale ed aspetti interculturali;
alternanza scuola-lavoro; orientamento;
specifici approfondimenti disciplinari e didattici.
- Peer to peer (reciproca osservazione in classe tra il docente in prova e il tutor):
3 ore di osservazione del neo assunto docente nella classe del tutor;
3 ore di programmazione e sviluppo condiviso (neoassunto e tutor);
3 ore di presenza del tutor nella classe del docente neoassunto;
1 ora di valutazione dell´esperienza. Totale complessivo: 10 ore.
- Formazione on-line, della durata complessiva di 20 ore.
Nell´ambito del percorso formativo così delineato sarà possibile effettuare delle compensazioni tra le diverse tipologie di attività, che vanno però mantenute rispettando il monte ore totale previsto (50 ore) e garantendo, comunque, almeno 3 ore per il laboratorio formativo rivolto a tutti i docenti neoassunti sulle problematiche generali connesse con l´integrazione scolastica dei disabili e con i bisogni educativi speciali.
Di seguito il calendario degli adempimenti.
- Entro il 15 marzo comunicazione alla Direzione Generale per il personale scolastico delle scuole polo selezionate.
- Entro il 30 marzo realizzazione del primo incontro informativo/accoglienza.
- Entro il 20 maggio realizzazione dei laboratori.
- Entro il 30 maggio realizzazione del secondo incontro conclusivo del percorso formativo.

 


   Tribunale  

Organici 2015/16

Giorno 27 Febbraio è stata pubblicata la nota n°6753 relativa alle dotazioni organiche Personale Docente;

e giorno 06 Marzo è stata resa nota la C.M. relativa alla suddetta nota ministeriale per le dotazioni organiche del Personale Docente
conclusivi dei corsi di studio II grado relative all'A.S. 2014/15.

 


   Tribunale  

Esami di Stato 2014/15

Giorno 26 Febbraio è stata pubblicata la C.M. n 5
Relativa alla formazione per le commissioni di esami di Stato
conclusivi dei corsi di studio II grado relative all'A.S. 2014/15

Sabato 07 Marzo 2015
La domanda come Commissario Esterno, va presentata entro il 20 Marzo 2015 attraverso il sistema Istanze On-line
Si allega la Circolare Ministeriale, le istruzioni ed i relativi allegati


 


   Tribunale  
   Tribunale  

Ordinanza Ministeriale per la mobilità 2015/16

Dal 26/02/2015 con scadenza 16/03/2015
Personale Docente e ATA

Lunedì 26 Febbraio 2015
La consulenza ai colleghi iscritti sulle domande di mobilità per l’a.s. 2015/16 viene fatta anche previo appuntamento.
Per la compilazione delle domande i colleghi devono tenere conto che:

  • le domande si fanno on-line per cui è bene verificare lo USERNAME e la PASSWORD per accedere a ISTANZE ON LINE e, soprattutto, il CODICE PERSONALE, per poter confermare l’invio della domanda.
  • Si ricorda che, sia lo username che la password possono essere recuperati cliccando sull’apposito link che si trova a destra della pagina iniziale di istanze on line (prima dei accedere ai servizi).
  • Il codice personale può essere recuperato, invece, cliccando sull’apposito link che si trova a destra della pagina iniziale che si incontra una volta avuto accesso ai servizi.
  • In entrambi i casi si riceverà una mail con i nuovi dati d’accesso.
  • PER EVITARE LUNGHE E FASTIDIOSE CODE PRESSO LE NOSTRE SEDI SIETE INVITATI CALOROSAMENTE A VERIFICARE CHE L’USERNAME, LA PASSWORD E IL CODICE PERSONALE SIANO A POSTO
  • prima di venire in sede è consigliabile precompilare la domanda on line e salvarla come “Bozza” (senza inviare la domanda stessa) ed, eventualmente, stampare la domanda e portare la copia cartacea in sede.
  • sarà possibile trovare e scaricare i modelli cartacei attreveso la pagina appositamente realizzata dedicata alla Mobilità 2015/16 <--clicca-->
  • Occorre assolutamente compilare anche gli altri allegati necessari (e tra questi sicuramente l’allegato D e la Dichiarazione personale) che si trovano a questo LINK
  • Si ricorda che gli allegati vanno “allegati” alla domanda in formato elettronico. E’ indispensabile quindi che vengano compilati e salvati su chiavetta che potrete portare in sede. In alternativa potete inviare gli allegati via mail a sede@gildacatania.it
  • L’Allegato D è in pratica un riassunto dei servizi svolti; tranne casi particolari, si tratta quindi di compilare la tabella 1A per il servizio di ruolo e la tabella 3A per il pre-ruolo.
  • La dichiarazione personale serve ad autocertificare i titoli professionali e la situazione familiare. Basta quindi compilare le parti interessate eliminando quelle che non interessano.

Ricordiamo a tutti i colleghi, che le domande possono essere presentate dal 26 FEBBRAIO al 16 MARZO.
In occasione della Mobilità Docenti ed ATA è stata realizzata una pagina dedicata alla mobilità che contiene: <--clicca-->
- Modelli delle domande;
- Allegati alle relative domande;
- Tempistiche e scadenze;


 


Mobilità 2015-2016, pubblicata l´ordinanza

martedì 24 febbraio 2015 E´ stata pubblicata l´ordinanza ministeriale n. 4 del 24 febbraio 2015, concernente le norme di attuazione del C.C.N.I. in materia di mobilità del personale docente, educativo ed ata per l´anno scolastico 2015/2016. Nonostante le proteste e la richiesta di ampliamento della finestra da parte delle organizzazioni sindacali, il termine iniziale per la presentazione delle domande di movimento per il personale docente ed educativo rimane fissato al 26 febbraio 2015 ed il termine ultimo al 16 marzo 2015. La presentazione delle domande va effettuata obbligatoriamente via web utilizzando l´applicazione del MIUR "istanze on-line".
Di seguito lo scadenzario per le successive operazioni e per la pubblicazione dei movimenti :
a) personale docente

scuola dell´infanzia
1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande
di mobilità e dei posti disponibili: 31 marzo
2 - pubblicazione dei movimenti: 16 aprile

scuola primaria
1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande
di mobilità e dei posti disponibili: 16 aprile
2 - pubblicazione dei movimenti: 6 maggio

scuola secondaria di I grado
1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande
di mobilità e dei posti disponibili: 6 maggio
2 - pubblicazione dei movimenti: 26 maggio

scuola secondaria di II grado
1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande
di mobilità e dei posti disponibili: 26 maggio
2 - pubblicazione dei movimenti: 15 giugno

b) personale educativo

1 - termine ultimo comunicazione all´ufficio delle domande
di mobilità e dei posti disponibili: 5 maggio
2 - pubblicazione dei movimenti: 26 maggio

Il personale docente ex art. 5, commi 1 e 2 del C.C.N.I (Rientri e restituzioni al ruolo
o qualifica di provenienza), ai fini dell´assegnazione della sede di titolarità prima 
delle operazioni di mobilità, deve presentare domanda entro il 2 marzo 2015.
Nell´impossibilità di ottenere le sedi richieste, per mancanza di disponibilità, 
gli interessati sono riammessi nei termini e possono presentare domanda di mobilità 
per l´assegnazione della sede definitiva nel corso delle 
operazioni di movimento.

Al fine di poter consentire la partecipazione alle operazioni di mobilità 
territoriale e/o professionale di talune categorie, 
i termini per la presentazione delle relative domande vengono riaperti per:
- il personale scolastico che conclude i corsi di riconversione professionale;
- i docenti che concludono i corsi di sostegno.

Il termine improrogabile per la presentazione della domanda di mobilità del predetto 
personale, è fissato a 10 giorni prima 
delle date previste per la comunicazione al SIDI delle domande stesse

Non appena disponibili, pubblicheremo gli allegati e i moduli di domanda. 

   Tribunale  
   Tribunale  

Ordinanza Ministeriale per la mobilità 2015/16
Dal 26/02/2015
con scadenza 15/03/2015
Personale Docente

Lunedì 23 Febbraio 2015
La segreteria provinciale della Gilda di Catania, rende noto che domani 24 febbraio, verrà pubblicata l'O.M. relativa alla mobilità provinciale ed interprovinciale.
Dalle informazioni in nostro possesso, avremo solo 19 giorni:
Le date previste per presentare le Istanze di mobilità vanno
dal 26 febbraio al 16 Marzo.


 


   Tribunale  

TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO
DA TEMPO PIENO A TEMPO PARZIALE
Personale Docente e ATA

Lunedì 23 Febbraio 2015
Si rende noto che è stata pubblicata la nota relativa alla trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale per tutto il Personale Docente e ATA


La Circolare
Documenti Compressi
FAC-SIMILE-Contratto_part_time_ DOCENTE
FAC-SIMILE-Contratto_part_time_ ATA
FAC-SIMILE Decreto variazione oraria part-time
FAC-SIMILE Decreto_reintegro_tempo pieno
FAC-SIMILE Modello domanda part time
FAC-SIMILE Modello domanda reintegro tempo pieno

 



   Tribunale  

La Buona Scuola: Governo e Miur irrispettosi verso sindacati
Scandaloso che un quotidiano nazionale oggi riporti anticipazioni dettagliate sul piano di assunzioni previsto dal decreto "la Buona Scuola"

Dalla Direzione nazionale della FGU, Giovedì 19 Febbraio 2015
Riteniamo scandaloso che un quotidiano nazionale oggi riporti anticipazioni dettagliate sul piano di assunzioni previsto dal decreto "la Buona Scuola" mentre appena tre giorni fa il ministro Giannini non ci ha fornito alcuna notizia durante l´incontro avvenuto al Miur.
E´ quanto dichiara Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, riferendosi a un articolo pubblicato oggi da la Repubblica, sottolineando come questo modus operandi sia irrispettoso nei confronti di chi rappresenta migliaia e migliaia di docenti.Oltre a contestare il metodo adottato da governo e ministero, Di Meglio solleva critiche anche in merito alle scelte che Renzi e il dicastero di viale Trastevere intenderebbero adottare per sanare il grave fenomeno del precariato nella scuola italiana:
Secondo quanto riportato dalla stampa, è evidente che molti insegnanti resterebbero tagliati fuori dal piano di stabilizzazioni, con il rischio di provocare così un ampio contenzioso.
Ci auguriamo, invece, - conclude il coordinatore nazionale della Gilda - che le modalità di assunzione dei precari siano tali da rispettare pienamente la sentenza emanata dalla Corte di Giustizia europea lo scorso 26 novembre e che non vengano deluse le attese dei tanti colleghi da anni in servizio con contratti a tempo determinato.

Leggi il Comunicato

 


   Tribunale  

OSSERVAZIONI della FGU-Gilda degli Insegnanti
sul documento riguardante gli orientamenti per l'elaborazione del RAV.

Dalla Direzione nazionale della FGU, Mercoledì 18 Febbraio 2015
La FGU-Gilda degli Insegnanti ritiene che l'elaborazione del RAV (Rapporto di AutoValutazione delle scuole), prevista dalla normativa sul SNV (Sistema Nazionale di Valutazione), debba essere accompagnata da misure di supporto che siano improntate alla massima trasparenza e chiarezza nell'attribuzione e nella distinzione di ruoli e funzioni, pena l'instaurarsi di resistenze e muri di ordine psicologico nel personale (soprattutto quello docente, che quotidianamente si confronta con i giudizi di famiglie e discenti) che possono determinare il fallimento dell'intero progetto, con grave e immediato danno all'erario (spreco che potrebbe anche essere sanzionato dalla Corte dei Conti) oltre che, sul più lungo periodo, alla qualità del sistema scolastico nel suo complesso.

Leggi l'intero Rapporto

 


   Tribunale  

Una riforma a metà non salva la scuola

dal Corriere della sera, 18 Febbraio 2015
Una riforma senza Forza
La Buona scuola?
Frutti acerbi per tutti
(precari inclusi)

Leggi l'intero articolo

 


   Tribunale  

M5S, sulla #riformabuonascuola
il Governo sa fare solo propaganda

Daniela Girgenti Martedì, 17 Febbraio 2015
Il Movimento 5 Stelle denuncia che la riforma sulla scuola, "spacciata dal Governo per una riforma efficiente è in realtà solo un bluff".

Leggi l'intero articolo

 


   Tribunale  

Caro presidente li faccia ragionare

P.A. Martedì, 17 Febbraio 2015
Lettera aperta del Coordinamento nazionale a sostegno della Legge “per una Buona scuola per la Repubblica” al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella affinchè inviti il Governo a riflettere e tenere conto delle proposte di legge dal basso

Al signor Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
c/o Palazzo del Quirinale

Leggi l'intero articolo

 


   Tribunale  

Oltre il 50% sceglie i licei, il 30% l’istruzione tecnica.
Stabile il Classico, Scientifico e Linguistico in salita

Da Orizzontescuola.it, 17 Febbraio 2015
Comunicato stampa MIUR - Il 51,9% dei ragazzi che si sono iscritti ad una prima classe di scuola superiore per l’anno scolastico 2015/2016 ha scelto un indirizzo liceale. Uno su tre, il 30,5%, ha optato per l’istruzione tecnica, il 17,6% per gli istituti professionali.
Sono i primissimi dati emersi dalle elaborazioni sulle iscrizioni on line chiuse domenica 15 febbraio, che hanno raccolto 480.413 richieste di iscrizione presso gli istituti superiori.
In queste ore, le scuole stanno verificando le domande lasciate in sospeso dalle famiglie e stanno accettando o smistando quelle inoltrate. Le scuole paritarie, che non hanno aderito al sistema delle iscrizioni on line, stanno, inoltre, procedendo all’inserimento delle domande presentate presso le segreterie.
Il dato potrebbe dunque subire variazioni.

Leggi l'intero articolo

 


   Tribunale  

Riforma: un solo decreto legge o più provvedimenti?

Reginaldo Palermo Martedì, 17 Febbraio 2015
Via al toto-decreto: cosa si sarà nel provvedimento che il Governo presenterà nei prossimi giorni? Ma sarà un unico decreto legge o ci sarà anche dell'altro?
Dopo l'incontro di oggi fra Ministro e sindacati, siamo ormai in pieno clima di "toto-decreto": le ipotesi e le previsioni si moltiplicano e si sprecano. Che genere di provvedimenti verranno adottati dal Governo per realizzare la riforma?
Saranno decreti legge, leggi ordinarie, leggi delega?
Difficile dirlo.

Leggi l'intero articolo

 


   Tribunale  

Renzi sicuro: a fine mese la riforma della scuola.
Cresce l’attesa

di Alessandro Giuliani Lunedì, 16 Febbraio 2015
Lo ricorda la Gilda, al termine del deludente incontro tenuto al Miur sulla riforma: assieme alla retribuzione dei docenti, l'orario è materia di oggetto di trattativa sindacale e non può essere modificato per via legislativa. In generale, sul progetto del governo Renzi, il sindacato ha ricordato che bisognava far esprimere il Consiglio superiore della Pubblica Istruzione.

Segue.......

 


   Tribunale  

La riforma mette a rischio l'orario di lavoro dei docenti

di Alessandro Giuliani Lunedì, 16 Febbraio 2015
Lo ricorda la Gilda, al termine del deludente incontro tenuto al Miur sulla riforma: assieme alla retribuzione dei docenti, l'orario è materia di oggetto di trattativa sindacale e non può essere modificato per via legislativa. In generale, sul progetto del governo Renzi, il sindacato ha ricordato che bisognava far esprimere il Consiglio superiore della Pubblica Istruzione.

Segue.......

 


   Tribunale  

La Buona Scuola: fumata nera, nessuna novità

E´ quanto dichiara Rino Di Meglio a seguito dell´incontro su "La Buona Scuola" avvenuto oggi pomeriggio al Miur

lunedì 16 febbraio 2015

"Dall´incontro su "La Buona Scuola" avvenuto oggi pomeriggio al Miur non è emersa alcuna novità:
il ministro Giannini si è limitata a comunicare ai sindacati che le bozze dei provvedimenti non sono ancora pronte e che, dunque, non è ancora possibile discutere nel merito delle questioni contenute nella riforma".
E´ quanto dichiara Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, il quale ha ribadito il totale dissenso ad accettare eventuali modifiche per via legislativa di materie come l´orario di lavoro e la retribuzione dei docenti, che costituiscono oggetto di trattativa sindacale.
"Sul progetto del governo Renzi - aggiunge Di Meglio - la Gilda ha sottolineato che sarebbe stato opportuno far esprimere il Consiglio superiore della Pubblica Istruzione, cioè l´organismo tecnico-consultivo che avrebbe dovuto sostituire il Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione di fatto sopresso ma che, nonostante una sentenza del Tar Lazio, il Miur non ha ancora provveduto a costituire.
In merito a questo tema, il ministro Giannini ha spiegato che è atteso a breve il parere del Consiglio di Stato, dopo il quale il ministero si attiverà per indire le elezioni dei componenti del Cspi".

Comunicato Stampa

 


   Tribunale  

Certificazione delle competenze: presentati i nuovi modelli

Adesione alla sperimentazione da parte delle scuole entro il 20 marzo

lunedì 16 febbraio 2015
Come preannunciato, il Miur ha emanato la circolare n. 3 del 13 febbraio 2015, relativa all´adozione sperimentale dei nuovi modelli nazionali di certificazione delle competenze nelle scuole del primo ciclo di istruzione.
Il modello nazionale proposto dal Ministero presenta le seguenti caratteristiche:
Scarica l'articolo completo

Circolare ministeriale 13 febbraio 2015, n. 3 - Certificazione delle competenze   

 


   Tribunale  

Relazione incontro tra OO.SS. e MIUR su: adozione sperimentale dei nuovi modelli nazionali di certificazione delle competenze delle scuole del primo ciclo di istruzione e orientamenti per l'elaborazione del rapporto di autovalutazione.

Rilevanti e decise le critiche le critiche espresse dalla Federazione Gilda-Unams

Sul primo punto l'amministrazione ha presentato modelli formalizzati per la certificazione delle competenze al termine della scuola primaria e al termine del primo ciclo accompagnati da una bozza di circolare/nota che invita le scuole ad adottare "in via sperimentale" i modelli di certificazione delle competenze che non vanno a sostituire le attuali modalità di valutazione e attestazione giuridica dei risultati (vedi voti). I documenti consegnati alle OO.SS. sono ancora definibili come "riservati" e pertanto non ci è dato pubblicarli.
La delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti, differenziandosi dalle altre OO.SS. che hanno espresso un giudizio critico non tanto su merito, quanto sulla procedura di introduzione, ha posto in rilievo le seguenti questioni:

Scarica il documento completo   

 


   Tribunale  

Preside condannato per aver ingiustamente sanzionato un´insegnante

Su ricorso della Gilda degli Insegnanti di Treviso, il Giudice del lavoro annulla la sanzione e condanna la scuola al pagamento delle spese legali

Il sindacato Gilda degli Insegnanti, con l´assistenza dell´Avvocato Innocenzo D´Angelo, ha supportato una sua iscritta, la docente di lingua inglese, prof. N. G., da molti anni nota accompagnatrice degli studenti negli scambi culturali con Hilltop High School a San Diego (USA), ingiustamente e pretestuosamente sanzionata da un dirigente scolastico che, anziché apprezzarne l´impegno nello svolgere attività a favore degli studenti e dell´istituto superiore, è andato a caccia di cavilli con l´intento persecutorio di punirla.
...
Pur soddisfatta per l´esito del contenzioso, la Coordinatrice provinciale del sindacato Gilda, dr.ssa Michela Gallina, esprime una certa preoccupazione:
"Sono sempre più numerosi, purtroppo, i casi di procedimenti disciplinari che vanno a colpire chi agisce in favore della scuola e degli studenti, con applicazione cavillosa di regole, utilizzate strumentalmente da alcuni dirigenti per azioni di rivalsa personale. Il costo di rivincite ed antipatie personali ricade sulla collettività, pagato con soldi pubblici a danno di tutti i cittadini" ed aggiunge:
"Da quando, in nome di un maldestro tentativo di contenimento della spesa pubblica, sono stati soppressi gli organi collegiali disciplinari di garanzia, tutelarsi dalla discrezionalità di alcuni presidi è diventato particolarmente oneroso moralmente ed economicamente per gli insegnanti, costretti a rivolgersi al giudice ed anticipando le relative spese processuali che poi, in caso di soccombenza dell´amministrazione, diventano costi ben più onerosi per l´erario pubblico".
Leggi l'intero articolo
Leggi Il Comunicato   

 


   Tribunale  

Cessazioni dal servizio e sesta salvaguardia

I soggetti beneficiari possono presentare domanda di cessazione in modalità cartacea entro il 2 marzo 2015

Il Miur, con nota prot. n. 4441 del 9 febbraio 2015, ricorda che la legge 10 ottobre 2014, n. 147 (c.d. Sesta salvaguardia) ha previsto la possibilità di accedere al trattamento pensionistico con i requisiti vigenti prima dell´entrata in vigore del D.L. 201/2011, convertito con modificazioni dalla L. 214/2011, per i lavoratori che nel corso del 2011 abbiano fruito di un congedo ai sensi dell´articolo 42, comma 5, del testo unico di cui al decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, o di permessi ai sensi dell´articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.
I soggetti che abbiano ricevuto comunicazione dall´Inps di essere rientrati tra i beneficiari della suddetta Sesta salvaguardia ai sensi dell´articolo 2, comma 1, lett. d), della citata legge 10 ottobre 2014, n. 147 possono presentare domanda di cessazione in modalità cartacea utilizzando l´allegato modello entro il 2 marzo 2015.
Scarica la nota nota prot. n. 4441 del 9 febbraio 2015   

 


   Tribunale  

"#labuonascuola”: Giannini convoca i sindacati per il 16 febbraio

Il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, esprime pessimismo rispetto all´incontro

Sindacati convocati lunedì 16 febbraio alle ore 18 al Miur per discutere del piano "#labuonascuola".
Il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, esprime pessimismo:
"Temiamo che si tratti di uno dei soliti incontri in cui il ministro Giannini si limiterà a informarci delle decisioni assunte senza porsi realmente in ascolto delle nostre richieste.
Questo governo ha dimostrato in più occasioni di essere in rotta di collisione con i sindacati, dichiarando di voler intervenire per via legislativa su materie di competenza contrattuale come orario di lavoro e stipendio.
Fino a ora non abbiamo ricevuto alcun documento ufficiale riguardante ciò che il governo intende fare.
Con queste premesse è difficile nutrite ottimismo rispetto all´incontro convocato dal Miur.
Ciononostante - conclude Di Meglio - come sempre la Gilda farà responsabilmente la sua parte, esponendo al ministro Giannini tutte le osservazioni in merito al piano ´La Buona Scuola´ e presentando le sue proposte".

Scarica la convocazione     

 


   Tribunale  

Treviso, il Giudice del lavoro risarcisce tre insegnanti precari

Illegittimo l´abuso dei contratti a termine.
Diritto al risarcimento determinato in proporzione alla durata del periodo di precariato

Il 20 gennaio scorso, il Giudice del Lavoro del Tribunale di Treviso, dr.ssa Poirè, ha accolto i ricorsi presentati dal sindacato Gilda degli Insegnanti in favore di tre precari della scuola che contestavano l´illegittima reiterazione di contratti a tempo determinato, quindi per più di tre anni, in contrasto con la normativa europea sui contratti a termine.

La Gilda degli Insegnanti di Catania prosegue nella raccolta di adesioni al ricorso sulla stabilizzazione.

Scarica il documento      Scarica il Comunicato stampa della Gilda      Scarica la sentenza

 


   Tribunale

Professione docente: on line l´edizione di marzo

Speciale RSU di Professione docente.
Perchè votare è bene.
Votare Gilda-Unams è meglio...

  da Gildains   venerdì 6 febbraio 2015

  • Gilda-UNAMS: una voce tenace a difesa della funzione docente. Di Rino Di Meglio.
  • RSU 2015: Le idee politiche della Gilda-Unams su alcune innovazioni della Scuola
  • 12 proposte per scommettere sulla scuola
  • La Gilda-Unams sul Precariato
  • La nostra proposta per la contrattazione di istituto.
  • Le segrete stanze del Faraone. Di Fabrizio Reberschegg.
  • BES. Come previsto aumentano la confusione e il lavoro burocratico per i docenti. Di Fabrizio Reberschegg.
  • Dopo i fatti di Francia. Solo una (certa) scuola ci salverà. Di Renza Bertuzzi.

Continua.....

Scarica il documento


  Comunicato  

Due o tre cose sulle RSU e sulla GILDA-UNAMS
per un voto consapevole

da Gildains    28.01.2015
Non è un bel momento per la democrazia.
I cittadini hanno molti motivi per disamorarsi di tutte quelle pratiche che ne rappresentavano il fulcro, come le elezioni. Una politica parolaia, che non rispetta le promesse, che agisce solo per programmare il futuro proprio e non quello collettivo ci ha messo del suo per allontanare i cittadini dal dibattito e dall´azione pubblica.
E così, anche in Italia, stiamo assistendo alla fuga dal voto. Una novità dolorosa per un Paese con un alto tasso di partecipazione democratica, ma anche una novità pericolosa. Inoltre, tra le altre, stiamo assistendo ad una ulteriore deriva: l´idea che il sindacalismo sia la causa di tutti i mali dell´Italia. In questo modo, la politica di fatto annulla il principio per cui i lavoratori hanno il diritto di avere voce in capitolo sulle decisioni che riguardano le loro condizioni di lavoro.
Si tratta di un rischio grave che mette in discussione le conquiste faticosamente ottenute dallo stato sociale tanto più che tale interdetto non viene applicato ad altre rappresentanze. Come per es. le grandi lobby che, al Parlamento europeo, sono addirittura accreditate e, in quello italiano, si muovono indisturbate nei corridoi dei Palazzi parlamentari, condizionando le scelte politiche.
C´è in atto un dannoso scontro tra il Governo e il sindacato maggiore e vi è anche una divisione politica tra i sindacati: a tutto questo la Gilda-UNAMS assiste da spettatrice sconcertata, non avendo mai avuto interessi di casta da difendere né poteri da mantenere: basti ripensare alle sue prese di posizioni, alle sue azioni, alla sua autonomia, anche e soprattutto economica. Ma essa teme che questa lotta possa diventare un tentativo di negare il sindacalismo.
Per questo, siamo convinti che queste elezioni delle RSU siano particolarmente rilevanti, non solo per rafforzare la Gilda-Unams, unico sindacato che vuole l´area di contrattazione separata tra docenti e ata e non rappresenta i dirigenti scolastici, ma anche per affermare che il voto rimane l´elemento cardine della democrazia, il momento in cui si esprime una volontà. In queste elezioni, il voto rappresenta sul serio l´elettore, rafforza la rappresentanza del sindacato di fiducia e può diventare un messaggio chiaro per chi sostiene che i sindacati non debbano avere voce in capitolo sugli stipendi, sulla carriera e in generale sulle condizioni professionali degli insegnanti.
Con il fascicolo che pubblichiamo, “Due o tre cose sulle RSU e sulla GILDA-UNAMS per un voto consapevole“, non vogliamo invitare a votare Gilda-UNAMS in maniera indistinta. Le nostre idee sulla scuola, belle o brutte che siano, non possono essere condivise da tutti.
Ci rivolgiamo a chi

• respinge l´idea di una scuola azienda;
• pensa ancora che l´istruzione efficace sia fatta di trasmissione di contenuti disciplinari;
• ritiene che la figura del Dirigente manager nella scuola sia un´aberrazione;
• crede che le decisioni fondamentali sulle scelte culturali e sulla valutazione nella scuola debbano spettare ai docenti;
• condivide il principio che i docenti debbano avere un contratto separato che precisi diritti e doveri della docenza.


A tutti questi, diciamo solo di verificare quando, come e da chi tutte queste novità sono state introdotte E da chi sono state condivise. E chi ha operato perché certe scelte non venissero realizzate. Diciamo ancora di controllare la coerenza tra le affermazioni e gli atti concreti compiuti in questi anni.
Se dopo queste verifiche, decideranno di votare per la Gilda-UNAMS, possiamo serenamente assicurare che il loro voto sarà rispettato e non andrà perso. Ai colleghi che avranno letto fino alla fine, diciamo grazie per l´attenzione e la pazienza.
Leggi l'articolo

 


    Comunicato   

I #1000xlabuonascuola”: riforma non deve essere questione interna di un partito

E´ quanto dichiara Rino Di Meglio in riferimento all´iniziativa promossa dal Partito Democratico.
Venerdì, 06 Febbraio 2015
Ormai la cosiddetta ´Buona scuola´ è diventata un affare tutto interno al partito di governo, altro che riforma scritta con il Paese intero. E´ quanto dichiara Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, in riferimento all´iniziativa "I #1000xLABUONASCUOLA" promossa dal Partito Democratico. Ci risulta - spiega Di Meglio - che il Dipartimento Scuola Pd nazionale abbia inviato una lettera ai segretari provinciali e ai responsabili scuola del partito per invitarli a reclutare tra gli iscritti e i simpatizzanti del Pd 1000 persone con il compito di seguire i lavori delle commissioni parlamentari e di offrire il loro supporto attraverso una community su Facebook. Dopo i risultati non certo soddisfacenti della consultazione on line sul documento ´La Buona Scuola´, - prosegue il coordinatore nazionale della Gilda - adesso Renzi cerca sponde più sicure giocando in casa e coinvolgendo soltanto persone del suo partito, o vicine al Pd, per scrivere una riforma che invece dovrebbe coinvolgere prima di tutto gli insegnanti, cioè chi conosce bene il mondo dell´istruzione perchè ci lavora ogni giorno.
Anche nei metodi di partecipazione Renzi non cambia registro - conclude Di Meglio - perchè sceglie soltanto internet, predisponendo due piattaforme di lavoro: un gruppo Facebook e una pagina web all´interno del sito nazionale del Pd. Non è di certo questo il modo di riformare seriamente un settore così importante e delicato come quello della scuola.

 


    Tecnica della Scuola   

Registro elettronico, per i docenti il lavoro doppio è assicurato

di Alessandro Giuliani
Giovedì, 05 Febbraio 2015

La denuncia della Gilda: anche se la sua adozione non è obbligatoria, da molte scuole ci giungono segnalazioni riguardanti dirigenti scolastici che pretendono il doppio uso cartaceo ed elettronico, sovraccaricando di lavoro i docenti già massacrati da scartoffie e incombenze burocratiche.
Un problema che si aggiunge a quelli della possibile mancanza di privacy e dell’accesso problematico per mancanza di pc e connessione in ternet nelle nostre scuole.
Leggi l'articolo

 


    Italia Oggi   

Rsu, candidati precari in bilico

di Antimo Di Geronimo, ItaliaOggi, 03.02.2015
Le candidature valide solo con l’ok all’intesa sindacati-Aran prima del 3 marzo
Ultimi giorni per presentare le liste elettorali per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie. Il 6 febbraio prossimo è il termine ultimo per gli adempimenti. Ma nel frattempo resta l’incognita dei precari. Le candidature dei supplenti fino al 30 giugno e fino al 31 agosto, infatti, potranno essere ritenute valide solo se le parti firmeranno definitivamente il relativo contratto quadro entro il 3 marzo prossimo, prima che inizino le operazioni di voto (3-5 marzo). Accordo che prevede tra l’altro che l’incarico cessi al termine naturale del contratto. Lo ha ricordato l’agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (Aran) con la nota emanata il 26 gennaio scorso (prot. 1266).
Sulla tempestività della sottoscrizione definitiva, secondo quanto risulta a Italia Oggi, non dovrebbero esserci problemi. Stando a quanto si è saputo, la firma dovrebbe avvenire già in questa settimana. In ogni caso, si tratta di un mero atto formale. La trattativa, infatti, si è già chiusa con la sottoscrizione dell’ipotesi di contratto. E la firma definitiva è un atto scontato. Che avverrà al termine dei controlli. D’altra parte, l’ammissione dei lavoratori precari all’elettorato passivo non fa altro che recepire la normativa comunitaria, che vieta trattamenti difformi tra lavoratori equivalenti. Normativa che è stata più volte oggetto di interventi interpretativi da parte della magistratura, interna e comunitaria, nel senso della sua applicabilità anche in assenza di provvedimenti attuativi. E dunque, la modifica del contratto quadro nel senso della espressa previsione della facoltà, per i lavoratori a tempo determinato, di accedere alle candidature, più che un’innovazione, rappresenta un mero chiarimento. Perché anche se vi fosse una norma di segno contrario (e non è questo il caso) tale norma si porrebbe in conflitto con la legge. E ciò basterebbe e renderla nulla, anche senza l’intervento del giudice, in base alla nullità delle clausole difformi. Ed è previsto espressamente sia dal codice civile che dal decreto legislativo 165/2001. Decreto, quest’ultimo, che istituisce e regola la rappresentatività sindacale e le elezioni delle Rsu.
Resta il fatto, però, che la modifica del contratto è necessaria soprattutto per agevolare il lavoro delle commissioni elettorali e prevenire l’insorgenza di contenzioso. Tanto più che la posta in palio è la rappresentatività sindacale. Vale a dire il diritto, per i sindacati, di partecipare alle trattative per il rinnovo dei contratti e di accedere alla altre prerogative sindacali.
La rappresentatività sindacale, infatti, si calcola al 50% tenendo presente la percentuale del numero degli iscritti. E per il rimante 50% avuto riguardo al numero dei voti che vengono attribuiti alle liste delle varie sigle sindacali ad esito delle elezioni delle Rsu. La soglia minima è il 5%. Che però rappresenta un obiettivo di non poco conto. Specie se si considera che nel comparto scuola lavorano quasi un milione di addetti, tra docenti, personale ausiliario, tecnico e amministrativo. E in più va tenuto presente che per poter concorrere, i sindacati devono presentare liste scuola per scuola. E le istituzione scolastiche sono 8756. Si tratta, dunque, di un esame molto difficile, che comporta un sforzo organizzativo enorme per i sindacati che vi partecipano. Che potrà essere superato solo da quelle organizzazioni sindacale che, grazie a un forte radicamento sul territorio, saranno in grado di presentare liste in un gran numero di scuole e di vantare un numero di consensi tale da consentire loro di superare la soglia del 5%.
Il numero dei candidati eletti nelle Rsu, infatti, è del tutto irrilevante ai fini del calcolo del peso dei sindacati in termini i rappresentatività.
L’obiettivo più importante è dimostrare di possedere un rilevante consenso elettorale in tutto il comparto.

 


    Tecnica della Scuola   

“Meglio di no”. Salta la personalizzazione del curriculum

di Pasquale Almirante
Giovedì, 05 Febbraio 2015

Secondo quanto proposto in Commissione cultura del senato, una parte delle materie da studiare sarebbe stata obbligatoria e immodificabile per tutti, e una parte poteva invece essere scelta dagli studenti all'ultimo anno delle superiori
Leggi l'articolo

 


    Orizzonte Scuola   

150 mila assunzioni. Organico funzionale, più posti a Sud?
Progetti biennali contro dispersione. Si oppone Lega

Giovedì, 05 Febbraio 2015

Come utilizzare i 148mila docenti che saranno assunti da settembre 2015, ed in particolare l'organico funzionale?
Se ne discute in VII Commissione cultura alla Camera. Ieri, l'intervento della Lega Nord. Presso la Commissione cultura alla Camera è in atto un dibattito su una risoluzione presentata dall'On Santerini.
La proposta sull'organico funzionale
Si punta a stabilire le modalità di utilizzo dei neoassunti dal 1 settembre 2015 ed in particolare di coloro che....
Leggi l'articolo

 


    Tecnica della Scuola   

Presadiretta sul mondo della scuola

di Reginaldo Palermo
Mercoledì, 04 Febbraio 2015

Domenca 8 febbraio alle 21,45 una puntata di Presadiretta dedicata ai problemi della scuola.Si parlerà anche della scarsità di risorse finanziarie e dei problemi del precariato. La prossima puntata di Presadiretta, in onda domenica 8 febbraio alle ore 21,45 sul Rai Tre, sarà dedicata ad un’inchiesta sul progetto di Riforma del governo Renzi “La Buona Scuola” per capire cosa c’è di vero nelle critiche di studenti e insegnanti, che lo hanno contestato in tutto il paese. L'inchiesta vuole essre un viaggio nelle emergenze che investono la scuola pubblica italiana:.....
Il TAR ha ritenuto meritevole di accoglimento la nostra richiesta e dichiarato illegittimo il comportamento del D.S..
Gilda degli Insegnanti di Bari
.
Leggi l'articolo

 


    Tribunale   

Sicurezza e tutela della salute a scuola: dirigente scolastico condannato

lunedì 2 febbraio 2015
Il Documento di Valutazione dei Rischi, strumento fondamentale per la sicurezza e la tutela della salute psico-fisica dei lavoratori, reso obbligatorio per le scuole con il DLeg. 81/2008, è stato richiesto dalla Gilda di Bari in molte scuole dell´ambito territoriale barese.
Il D.S di un istituto superiore di Barletta aveva inizialmente rifiutato in maniera categorica di farci consultare il DVR , e poi - correggendo il tiro, ma sempre in maniera illegittima - ci aveva imposto la consultazione presso la scuola (mentre noi, stante anche la mole e la complessità del D.V.R., ne chiedevamo copia digitale, da inviarci a mezzo pec).
Il TAR ha ritenuto meritevole di accoglimento la nostra richiesta e dichiarato illegittimo il comportamento del D.S..
Gilda degli Insegnanti di Bari
.
Leggi la sentenza

 


    Tribunale   

CPIA, incontro al Miur

mercoledì 4 febbraio 2015
Si è tenuto in data odierna, presso il Miur, l´incontro tra l´Amministrazione e le OOSS per discutere il seguente odg:
- CPIA avviati nell´a.s. 2014/2015: dati MIUR.
- Progetti assistiti a livello nazionale ex art. 11 - comma 1 - D.P.R. 263/12: dati Miur/Indire.
- Misure nazionali di sistema, art. 11 - comma 1 - D.P.R. 263/12: Piano P.A.I.DE.I.A.
- Avvio messa a regime CPIA a.s. 2015/2016: adempimenti.
Leggi l'articolo

 

 


    Tribunale   

Molti supplenti attendono lo stipendio da settembre (Corriere delle Alpi)

    Leggi l'articolo

 

 


       ATA

AVVISO
PERSONALE ATA - AVVISO PUBBLICAZIONE GRADUATORIE DI CIRCOLO E D'ISTITUTO DI II FASCIA (D.M. 75/2001)

USR SICILIA – UFFICIO XII AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI CATANIA
Si trasmette per i provvedimenti di competenza, in allegato, la nota prot. n. 986 del 04/02/2015 relativa all’oggetto.
Il Funzionario
Silvana Currà

 

 


fuochi

   Abolizione scatti anzianità, al Ministro va di scherzare: proposta "La Buona scuola" era provocatoria

   (da www.orizzontescuola.it)venerdì 30 gennaio 2015
   C'è da restare sbigottiti alle affermazioni che il Ministro dell'istruzione Stefania Giannini ha rilasciato al Corriere della Sera sulla riforma degli stipendi dei docenti. Leggi l'articolo

 

 

 


TFA

   TFA secondo ciclo: ulteriori chiarimenti dal Miur

   venerdì 30 gennaio 2015
   Con ulteriore nota prot. n. 3214 del 30 gennaio 2015, facendo seguito    alla nota 20175 del 29 dicembre 2014,
   il Miur fornisce chiarimenti su alcuni punti controversi. Leggi l'articolo

 

 

 


Fondo di istituto: trasparenza e privacy nei compensi accessori

logo gilda

I sindacati scrivono all´Aran per chiarire la corretta interpretazione im merito al diritto d´informazione successiva da parte della RSU

 

Pubblichiamo di seguito la lettera.
Roma 22 gennaio 2015
Egregio Presidente dell´Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni
Dott. Sergio Gasparrini


Le scriventi Organizzazioni sindacali sono venute a conoscenza di un parere espresso dall´Autorità Garante per la protezione dei dati personali a seguito di un quesito rivolto da codesta Agenzia in data 23 dicembre 2013, concernente il comportamento da osservare da parte dell´amministrazione scolastica in caso di richiesta da parte di rappresentanti sindacali della comunicazione dei dati riferiti a compensi accessori erogati individualmente a lavoratori. In primo luogo si deve rilevare come ancora una volta da parte dell´ARAN si sia proceduto a dare indicazioni relative al contratto collettivo nazionale di lavoro, senza coinvolgere le parti che lo hanno sottoscritto, sulla base della risposta ad un quesito che Codesta Agenzia, ha inteso rivolgere unilateralmente al Garante per la protezione dei dati personali. Ciò sta comportando conseguenze rilevanti in ordine al corretto svolgimento delle relazioni sindacali, in quanto tale parere è stato utilizzato strumentalmente da parte dell´Organizzazione ANP, che lo sta diffondendo presso i dirigenti scolastici come se si trattasse di una norma di fonte contrattuale. Il parere espresso dal Garante, con nota prot. 28510/90946 del 7 ottobre 2014, a codesta Agenzia ha comunque fornito una propria interpretazione dell´articolo 6, comma 2, del CCNL del 29 novembre 2007 che, di per sé, non è produttiva di effetti sulle contrattazioni e se fosse rigidamente trasferita, stravolgerebbe il fondamento della norma contrattuale come voluta dalle parti firmatarie. Infatti la "ratio" della disposizione è volta a garantire alla delegazione sindacale trattante l´acquisizione di elementi utili a verificare, in sede di informazione successiva, la corretta applicazione dei criteri concordati in sede di contrattazione integrativa per la ripartizione delle risorse del fondo d´istituto e per l´attribuzione dei compensi accessori. Una informativa per aggregati finanziari, vanificherebbe le finalità e le volontà delle parti contraenti che, proprio per la peculiarità delle funzioni degli organi collegiali e delle prerogative stesse del Dirigente Scolastico, avevano concordato di svolgerle a consuntivo e non a preventivo. Tale circostanza è stata confermata anche in diverse sentenze di condanna da parte dei giudici senza, tuttavia, che l´amministrazione ne abbia data specifica informazione. Di qui l´esigenza, stante la particolare modalità di utilizzazione delle risorse del fondo di istituto, di acquisire i nominativi del personale utilizzato nelle attività e progetti retribuiti con il fondo stesso, correlati alla corresponsione individuale dei compensi. Quest´ultima, infatti, non è avulsa dai criteri definiti dal contratto integrativo, che investono normalmente anche le forme di accesso dei singoli dipendenti alla retribuzione accessoria, a garanzia di una equa distribuzione delle risorse disponibili nel fondo. Si ritiene, pertanto, indispensabile che codesta Agenzia, in accordo con le Organizzazioni sindacali firmatarie del CCNL, intervenga per fornire elementi di chiarezza sulla corretta interpretazione delle lettere n) e o) dell´articolo 6, comma 2, al fine di evitare un inutile deterioramento delle relazioni sindacali a livello di istituzione scolastica, ripristinando il senso collaborativo che le norme in questione rivestono e che i firmatari del CCNL hanno inteso attribuire alle stesse. Infatti i soggetti sindacali interessati - come evidenziato anche dal parere del Garante - hanno comunque la facoltà di accedere ai dati in questione attraverso le procedure previste dalla legge 241/1990, ma ciò comporterebbe l´insorgere di un clima conflittuale e ulteriore aggravio di lavoro per le scuole che non si attagliano certamente ad un costruttivo esercizio delle relazioni sindacali.

FLC CGIL - CISL SCUOLA - UIL SCUOLA - SNALS CONFSAL - GILDA Unams

 

 


Logo della Gilda degli insegnanti

 

Maturità, sondaggio Gilda:
no a modifica commissioni esame

Così si sono espressi i docenti che, dal 4 dicembre scorso al 13 gennaio, hanno partecipato a un sondaggio online condotto dalla Gilda

 

Le commissioni dell´esame di Maturità non vanno modificate: a pensarla così sono i 753 docenti che, dal 4 dicembre scorso al 13 gennaio, hanno partecipato a un sondaggio online condotto dalla Gilda degli Insegnanti. Il questionario, pubblicato nei siti www.gildains.it e www.gilda-unams.it con l´ausilio del software specializzato SurveyMonkey, è composto da cinque domande riguardanti l´ipotesi, dettata da esigenze di risparmio economico, di cambiare la composizione delle commissioni esaminatrici. Contro l´introduzione, molto probabile, di soli commissari interni ai quali non corrispondere alcuna retribuzione aggiuntiva (vedi Q1 nel pdf allegato) si è espresso l´85,66%. A motivare il no secco dei docenti non è unicamente la mancanza di compensi accessori per i commissari: secondo l´83% dei partecipanti al sondaggio, infatti, l´introduzione della commissione interna potrebbe creare disparità di valutazione tra i maturandi delle scuole statali e quelli degli istituti parificati (Q2). Il 79,81% ritiene che il modello attualmente in vigore, che prevede commissioni miste, debba essere mantenuto perchè la compresenza di membri esterni, che valutano la prestazione dei maturandi all´esame, e interni, che nel loro giudizio prendono in considerazione anche l´intero percorso di studi dei candidati, garantisce un maggiore equilibrio (Q3). Bocciata dall´85,52% anche l´ipotesi, alla quale secondo indiscrezioni starebbe pensando il Governo, di insediare commissioni con docenti interni alle scuole ma non titolari sulle classi quinte (Q4). Nettamente maggioritaria, infine, la percentuale dei docenti - 75,56% - in disaccordo con l´eventuale abolizione del valore legale del titolo di studio, uno scenario verso cui la modifica delle commissioni di Maturità potrebbe rappresentare il primo passo.

Roma, 19 gennaio 2015
Ufficio stampa Gilda degli insegnanti

 

 


29/01/2015 Esame di Stato 2014/2015
Materie e svolgimento della seconda prova

 

Materie della seconda prova

 

 


Logo della Gilda degli insegnanti

 

Sentenza del Tribunale di Napoli che da ragione a tre precarie storiche

 

La sentenza del tribunale di Napoli

 

 

 


logo gilda

RSU 2015, parte la procedura elettorale

 

Iniziata il 13 gennaio 2015 la procedura elettorale per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie delle scuole, da mercoledì 14 gennaio fino a venerdì 6 febbraio 2015 sarà possibile presentare le liste.
L´Aran ha pubblicato la circolare esplicativa, che fornisce indicazioni e chiarimenti su tutte le procedure previste per lo svolgimento delle elezioni. Si vota il 3, 4 e 5 marzo 2015.
Di seguito riportiamo calendario e tempistica delle procedure elettorali. 

TUTTI I DOCUMENTI PER PRESENTARE LISTA NELLE SCUOLE
 


Logo della Gilda degli insegnanti

Pubblichiamo le graduatorie definitive della provincia di Catania per i permessi di studio a.s. 2015

 

scuola dell'infanzia
scuola elementare
scuola media
scuola media superiore
personale ATA
decreto pubblicazione


Logo della Gilda degli insegnanti

nuova convocazione scuola primaria e data pubblicazione graduatorie personale ATA

 

convocazione supplenze scuola primaria
circolare su data pubblicazione graduatorie ATA


logo gilda

ASSEMBLEA SINDACALE

 

Lunedì 29 dicembre 2014, dalle 9.00 alle 12.00 PRESSO L’ISTITUTO SUPERIORE VACCARINI, LA GILDA DEGLI INSEGNANTI, TERRA’ UN’ASSEMBLEA SINDACALE PER TUTTO IL PERSONALE DOCENTE DELLA PROVINCIA DI CATANIA CON IL SEGUENTE O.D.G. :

1)PROCEDURE PER I NEOIMMESSI IN RUOLO-

2) CONTRATTO MOBILITA’ –

3) UTILIZZAZIONI ED ASSEGNAZIONI PROVVISORIE.

 

interverranno Dirigenti Provinciali della Gilda degli Insegnanti di Catania


Logo della Gilda degli insegnanti

 

CONSULENZA PENSIONISTICA

 

GIORNO 5 GENNAIO 2015, DALLE ORE 17 SARA’ DISPONIBILE IN SEDE, PER GLI ISCRITTI CHE AVESSERO NECESSITA’ DI CONSULENZA, IL NOSTRO ESPERTO PER LE PENSIONI.

POSSIBILE PRENOTARSI CON SMS AL NUMERO DI CELL 3271399207

.

 

 


Logo della Gilda degli insegnanti

Pubblichiamo le graduatorie provvisorie della provincia di Catania per i permessi di studio a.s. 2015

 

scuola dell'infanzia
scuola elementare
scuola media
scuola media superiore
personale ATA



Logo della Gilda degli insegnanti

L' ASSEMBLEA PROVINCIALE DELLA GILDA DEGLI INSEGNANTI DI CATANIA DEL 13 DICEMBRE E' STATA PROCRASTINATA AL 19 DICEMBRE

 

ORDINE DEL GIORNO:

-Sentenza della Corte di Giustizia europea ed implicazioni per il personale precario della Scuola e per il personale a T.I. con lunghi periodi di precariato ante immissione in ruolo: smascherato il bluff della “#buona scuola”;

-Ordinanze del Consiglio di Stato, su ricorso promosso dalla Gilda degli Insegnanti di Catania, in merito all’inserimento in GAE dei docenti abilitati con Diploma magistrale , TFA e PAS; quali i passi successivi;

-RSU: Candidabilità del personale a T.D.

 

Si invitano i colleghi, in caso di mancata comunicazione alla propria scuola, a scaricare l’indizione e presentarla per conto della scrivente segreteria.

 

indizione assemblea


logo gilda

IL CONSIGLIO DI STATO ACCOGLIE I RICORSI PER L’INSERIMENTO IN GAE DEGLI ABILITATI CON DIPLOMA MAGISTRALE ABILITANTE, CON I T.F.A. ORDINARI E CON I P.A.S.

 

La Gilda degli Insegnanti di Catania ha sostenuto le legittime richieste di quanti in possesso di abilitazione all’insegnamento si sono visti escludere dall’inserimento in GAE, anche in fascia aggiuntiva, promuovendo il ricorso prima al TAR Lazio e successivamente, visto il mancato accoglimento della richiesta di sospensiva del giudice amministrativo, al Consiglio di Stato.

Il Consiglio di Stato con ordinanze del 3 dicembre 2014 ha accolto i ricorsi, patrocinati dagli avv. Concetto Ferrarotto e Dino Caudullo del Foro di Catania.

Non si registrano analoghi precedenti di nostra conoscenza in materia di PAS e TFA mentre in materia di diploma magistrale con la riferita ordinanza il Consiglio di Stato afferma anche la fondatezza nel merito.

Viene così sanata una palese discriminazione delle norme che relegava tale categoria di docenti regolarmente abilitati nello stato perenne di supplenti.

Il Consiglio di Stato rinvia quindi al TAR per la fissazione delle udienze di merito.

Il responsabile provinciale

Filippo Tortorici

comunicato collegio degli avvocati

Centinaia di precari accedono alle graduatorie ad esaurimento. Accolto l’appello degli avvocati catanesi Dino Caudullo e Concetto Ferrarotto

 

Centinaia di docenti abilitati all’insegnamento per la scuola dell’infanzia e primaria in virtù del possesso del diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002 ed abilitati all’insegnamento in seguito alla frequenza dei tirocini formativi (Tfa) e dei percorsi abilitanti speciali (Pas) potranno accedere finalmente alle graduatorie ad esaurimento.

La VI sezione del Consiglio di Stato ha infatti accolto ieri i ricorsi in appello proposti dagli avvocati Dino Caudullo e Concetto Ferrarotto avverso le ordinanze con cui il Tar Lazio aveva respinto la richiesta cautelare.

In particolare, dopo il parere del Consiglio di Stato dell’11/9/2013, che ne aveva riconosciuto il valore abilitante, migliaia di diplomati in possesso di detto titolo avendolo conseguito prima dell’a.s. 2001/2002 speravano in una apertura straordinaria delle graduatorie ad esaurimento, dopo che, per anni, erano state loro precluse, così come le migliaia di docenti cui il Ministero aveva consentito di acquisire l’abilitazione all’insegnamento tramite i Tfa ed i Pas costati ai tirocinanti la somma non indifferente di ben 2.600,00 euro.

Il Ministero dell’Istruzione con il recente decreto di aggiornamento delle graduatorie aveva però negato loro la possibilità di richiedere l’inserimento in graduatoria.

Il Tar Lazio con ordinanze dello scorso mese di luglio, aveva respinto i ricorsi proposti dai docenti precari, ritenendo infondate le loro pretese volte ad ottenere l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento.

Il Consiglio di Stato con ordinanze del 2 dicembre ha però accolto l’appello proposto dagli avvocati Caudullo e Ferrarotto, rilevando nel merito che le argomentazioni svolte nei ricorsi evidenziano profili di fondatezza e, tenuto conto della prevalenza, tra i contrapposti interessi, di quello facente capo agli stessi appellanti, ne ha disposto l'ammissione con riserva nelle graduatorie provinciali ad esaurimento, ordinando altresì al Tar di fissare in tempi ristretti l’udienza di merito.

 

ordinanza Consiglio di Stato    diploma magistrale ordinanza Consiglio di Stato  comunicato Gilda


Logo della Gilda degli insegnanti

Sentenza UE precari, Gilda diffida Governo e avvia azioni legali in tutta Italia

 

Subito una diffida al Governo e poi, entro dicembre, al via in tutta Italia le iniziative giudiziarie per la stabilizzazione dei precari.
E´ questo il piano di azione deciso dalla Gilda degli Insegnanti dopo la sentenza con cui questa mattina la Corte di Giustizia europea ha condannato l´Italia per la violazione della Direttiva 1999/70/CE e giudicato illegittima la reiterazione, da parte della Pubblica amministrazione, dei contratti a tempo determinato oltre i 36 mesi.
“Nella diffida indirizzata a Palazzo Chigi e al ministero dell´Istruzione – spiega l´avvocato Tommaso De Grandis, legale rappresentante della Gilda nella causa alla Corte europea - verrà fissato un termine breve entro cui dare esecuzione alla sentenza emessa questa mattina dai giudici di Lussemburgo, perché vogliamo sapere quando e come l’Esecutivo intenderà provvedere alla stabilizzazione dei precari della scuola. In seconda istanza, entro il mese di dicembre, - prosegue De Grandis - verranno impartite istruzioni operative a tutte le nostre sedi provinciali per intraprendere iniziative, anche giudiziarie, volte alla stabilizzazione del precariato pubblico. Le province che hanno già presentato ricorso al giudice del lavoro, dovranno allegare, a verbale di udienza, la sentenza della Corte di Lussemburgo e chiedere la disapplicazione delle norme interne che contrastino con la Direttiva comunitaria”.
“Siamo molto soddisfatti – commenta Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda – perché la sentenza della Corte europea sancisce una vittoria per il nostro sindacato che dal 2007 ha intrapreso la strada giudiziaria con ricorsi che richiamavano le norme europee contro l´abuso dei contratti a termine nel pubblico impiego. Per questa battaglia non abbiamo chiesto un centesimo ai precari, perché il peso economico è stato sostenuto interamente dal sindacato che si è costituito parte civile nel procedimento. Adesso – conclude Di Meglio – ci auguriamo che il Governo, come ha annunciato nelle linee guida sulla Buona scuola con il piano di assunzioni dei 148mila precari inseriti nelle Gae, dia rapidamente seguito alla sentenza dei giudici europei”.


locandina

Uno scatto d´orgoglio contro la mortificazione della professione docente

 

"Caro Renzi e cara Giannini, la buona scuola la stiamo già facendo noi!".
E´ questo il messaggio che la Gilda degli Insegnanti lancerà al presidente del Consiglio e al ministro della Pubblica Istruzione e con cui scenderà in piazza a Firenze domenica 23 novembre. La manifestazione nazionale indetta dalla Gilda degli Insegnanti sarà presentata dal coordinatore nazionale Rino Di Meglio in una conferenza stampa che si svolgerà a Firenze giovedì 23 ottobre alle ore 10,45 all´interno dell´istituto alberghiero "Aurelio Saffi" (via Andrea del Sarto 6/A).
"Ai continui attacchi che questo Governo sferra contro i docenti - dichiara Rino Di Meglio - bisogna rispondere con tono forte e deciso. Nel piano Renzi-Giannini ci sono aspetti che riteniamo devastanti per la scuola pubblica italiana, primi fra tutti l´assunzione diretta degli insegnanti da parte dei dirigenti scolastici, la carriera basta su mansioni burocratiche e il disconoscimento dell´anzianità di servizio. La scuola pubblica statale - conclude Di Meglio - non può essere gestita come un´azienda privata".


Logo della Gilda degli insegnanti

 nuove convocazioni per supplenza scuola primaria e del'infanzia, pubblicazione graduatorie d'istituto seconda e terza fascia, comunicato dei colleghi ITP del sindacato

 

nuove convocazioni infanzia e primaria
pubblicazione graduatorie d'istituto seconda e terza fascia
comunicato GILDA ITP sulla #labuonascuola


logo gilda

Pubblichiamo la circolare e la domanda per usufruire dei permessi di studio

 

circolare permessi di studio
modello domanda per i permessi di studio


Logo della Gilda degli insegnanti

Convegno a Venezia sui CLIL

 

autorizzazione ministeriale
manifesto

brochure


logo gilda

calendario indizioni assemblee in provincia sulla #buonascuola del governo Renzi

 

LA BUONA SCUOLA ELABORATA DALLA GILDA DEGLI INSEGNANTI

 

calendario assemblee (aggiornato)

comunicato sulle assemblee
assemblea a Adrano
assemblea a Catania
assemblea a Mascalucia istituti comprensivi
assemblea a Mascalucia II grado
assemblea a Paternò
assemblea a Caltagirone
assemblea a Acireale  (scuole interessate)
assemblea a Giarre


Logo della Gilda degli insegnanti

pubblichiamo le nuove date per le convocazioni conferimento supplenze scuola superiore

 

calendario nuovo convocazioni supplenze scuola superiore
 

 


Logo della Gilda degli insegnanti

sospese le nomine per l'assegnazione delle supplenze per la scuola superiore che saranno riprese dal 2 ottobre in poi, secondo calendario che verrà successivamente pubblicato
 


Logo della Gilda degli insegnanti

situazione supplenze assegnate al 19 settembre

 

infanzia:La graduatoria sostegno è stata esaurita, ma solo 2 le sedi assegnate: IC Verga Catana e IC Bruno Biancavilla.  Su posto comune sono state attribuite tutte le sedi disponibili, per un totale di 43 posti interi e 79,5 ore; ultima nominata Famà  Anna posto 86 p.ti 201.

sostegno primaria: graduatoria esaurita le nomine residue saranno fatte  da graduatoria d'istituto su queste disponibilità

scuola media: supplenze assegnate


logo gilda

300mila firme contro il blocco del Contratto e degli scatti nella scuola

 

Gli annunci dei Ministri e del Presidente del Consiglio sul blocco del contratto e degli scatti per i prossimi tre anni sono inaccettabili per i docenti e i non docenti che già da cinque anni non percepiscono un aumento contrattuale.
Dal 2009 ad oggi non solo non ci sono stati aumenti stipendiali ma il potere d´acquisto degli stipendi ha subito un´erosione del 15%. Inoltre nel progetto Renzi della "#labuonascuola" si ripresenta il blocco degli scatti di anzianità per il triennio 2015-2017.
Attraverso la "raccolta firme" #sbloccacontratto Gilda, Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals, i docenti e i non docenti chiedono con forza risorse per rinnovare il contratto e mantenere gli scatti di anzianità per tutto il personale.
 

il volantino da stampare e far firmare a tutti: DS, docenti e personale ATA


logo gilda

aggiornate disponibilità per le supplenze nella scuola media e disponibilità sostegno scuola primaria

 

disponibilità aggiornate per supplenze scuola media 2014/2015

disponibilità per supplenze scuola dell'infanzia sostegno media 2014/2015

 


logo gilda

le disponibilità per le supplenze  scuola della infanzia

 

disponibilità per supplenze scuola dell'infanzia 2014/2015

 

 


ata

le disponibilità per le supplenze ATA

 

disponibilità supplenze assistente amministrativo

disponibilità supplenze assistente tecnico

disponibilità supplenze collaboratore scolastico

disponibilità supplenze DSGA


logo gilda

calendario convocazioni scuola media e superiore e infanzia

 

convocazioni per tempo determinato scuola media e superiore

convocazioni per tempo determinato scuola dell'infanzia
dichiarazione possesso titoli


logo gilda

le disponibilità per le supplenze nella scuola media

 

disponibilità per supplenze scuola media 2014/2015

 

 


Logo della Gilda degli insegnanti

ulteriore rettifica le assegnazioni provvisorie provinciale, interprovinciale e utilizzazione scuola media e calendario convocazioni personale ATA


assegnazioni provvisorie e utilizzazioni tutte ulteriormente rettificate scuola media
convocazioni per tempo determinato personale ATA


Logo della Gilda degli insegnanti

ulteriori rettifiche utilizzazione e assegnazione provvisoria primaria

 

 

ulteriori rettifiche utilizzazione e assegnazione provvisoria primaria

 


logo gilda

immessi in ruolo da concorso e da GAE provincia di Catania scuola superiore

 

immessi in ruolo scuola superiore provincia di Catania da GAE e concorso


Logo della Gilda degli insegnanti

Immissione in ruolo da concorso a Palermo, immessi in ruolo scuola media a Catania, indicazioni per il conferimento delle supplenze

 

immissioni in ruolo Palermo da concorso
immissioni in ruolo Catania scuola media 1 settembre

indicazioni per il conferimento delle supplenze


Logo della Gilda degli insegnanti

rettifica assegnazione provvisoria provinciale e interprovinciale elementare, assegnazione provvisoria interprovinciale infanzia, rettifica assegnazione provvisoria provinciale e utilizzazione scuola media, rettifica assegnazione provvisoria provinciale e utilizzazione scuola superiore+lingue

 

assegnazioni provvisorie rettificate provinciali e interprovinciale primaria
assegnazioni provvisorie interprovinciale infanzia

assegnazioni provvisorie rettificate provinciali, interprovinciale e utilizzazione media

assegnazioni provvisorie rettificate provinciali e interprovinciale e utilizzazioni + lingue scuola superiore tabella A


logo gilda

Un sincero augurio di buon lavoro per il nuovo anno scolastico a tutti i lavoratori della scuola

 

Quello che inizia sarà un altr'anno dettato dalla incertezza, dalla confusione e dalla amarezza nel non aver riconosciuto, in modo efficace, il ruolo determinante della scuola, il quale  dovrebbe essere, in una società che guarda al futuro realmente, il punto di forza di uno Stato lungimirante. Quante parole abbiamo sentito in questi giorni: rivalorizzazione del ruolo degli insegnanti, rilancio della scuola, rivalutazione economica dei lavoratori scolastici e, anche, di tutto e di più. La verità vera è che oltre questi annunci mediatici la realtà è solo mutabile in peggio, però. Stipendi erosi del 15% circa per il mancato rinnovo contrattuale, circa 200.000 posti di lavoro persi con le riforme precedenti, aspetti burocratici sempre più incalzanti a danno dell'insegnamento, precari sempre più bistrattati ed ingannati, precario, pure, il posto di lavoro per i docenti a TD e si potrebbe aggiungere altro ancora.

Noi, però, a fronte di tutto abbiamo un imperativo: non mollare e continuare a svolgere il nostro lavoro con impegno e professionalità rivendicando il nostro ruolo di formatori delle nuove generazioni e lottare per riportare al giusto posto, nelle priorità dello Stato, il ruolo della scuola.  Il sindacato resta lo snodo fondamentale per tale obiettivo.

Un caloroso saluto a tutti i colleghi del mondo della scuola di buon e proficuo anno scolastico dalla Gilda degli insegnanti di Catania e dal vostro webmaster Maurizio Cartarrasa


Logo della Gilda degli insegnanti

le assegnazioni provvisorie provinciali e interprovinciale e utilizzazioni scuola superiore tabella A, un calcolo fatto dal nostro sindacato sul contingente da immettere in ruolo

 

In assenza di individuazione degli aventi titolo all'immissione in ruolo, da parte dell'UST di Catania, la Gilda degli insegnanti di Catania ha predisposto un probabile quadro degli aventi titolo all'immissione in ruolo, intrecciando l'ultima ipotesi di ripartizione pubblicata e le Graduatorie ad esaurimento definitive.

 

assegnazioni provvisorie provinciali e interprovinciale e utilizzazioni scuola superiore tabella A

 calcolo fatto dal nostro sindacato sul contingente da immettere in ruolo


logo gilda

La scelta della provincia dei vincitori di concorso nella primaria e A021, A025-A028 e A033

 

Per quanto riguarda le nomine da concorso DDG 82/2012  Infanzia effettuate ad Agrigento il 28 agosto, si è scorsa la graduatoria fino a posto  66, ma certamente ci saranno delle surroghe sul sostegno,poichè qualcuno ha successivamente accettato nomina sulla primaria.
          A Catania sono state assegnate le sedi ai docenti a T. I. su infanzia, posto comune e sostegno,sia da concorso che da GAE. Quest'ultima è scorsa fino a posto  48.
         Per quanto attiene le nomine da concorso per le classi A043 e A050 del 27 agosto a Palermo(nella cui graduatoria  l'ultimo nominato era a posto 156)  le ulteriori che si effettueranno  il primo settembre 2014.

 

scelta provincia vincitori di concorso sostegno e posto comune primaria
scelta provincia vincitori di concorso A021, A025-A028 e A033


Logo della Gilda degli insegnanti

Pubblichiamo le disponibilità ATA per cuoco, assistenti amministrativi, assistenti tecnici, collaboratori scolastici e DSGA per immissione in ruolo

 

disponibilità cuoco

disponibilità assistente amministrativo

disponibilità assistente tecnico

disponibilità collaboratore scolastico

disponibilità DSGA


Logo della Gilda degli insegnanti

assegnazione provvisoria infanzia rettificata, assegnazione provvisoria e utilizzazione rettificata ATA, organico interprovinciale DOS rettificato

 

assegnazione provvisoria rettificata provinciale primaria

assegnazione provvisoria interprovinciale primaria rettificata
assegnazione provvisoria sostegno provinciale primaria
utilizzazione personale rettificata ATA
assegnazione provvisoria personale rettificata ATA
organico assegnato interprovinciale DOS


Logo della Gilda degli insegnanti

Convocati per immissione in ruolo da GAE  e concorso scuola elementare e media, rettifica ripartizione posti per immissione in ruolo

 

convocazione per immissione in ruolo da GAE e concorso elementare

convocazione per immissione in ruolo da GAE media e superiore

provvedimento rettifica posti per immissioni in ruolo


logo gilda

Pubblichiamo le assegnazioni DOS rettificate, utilizzazione e assegnazione provvisoria scuola media, assegnazione provvisoria provinciale e interprovinciale sostegno scuola superiore, utilizzazione e assegnazione provvisoria ATA

 

assegnazioni DOS rettificate
utilizzazione scuola media
assegnazione provvisoria provinciale scuola media
assegnazione provvisoria interprovinciale scuola media

assegnazione provvisoria provinciale scuola superiore sostegno
assegnazione provvisoria interprovinciale scuola superiore sostegno
utilizzazione personale ATA
assegnazione provvisoria personale ATA


Logo della Gilda degli insegnanti

decreto recupero posti AD00 e AD02, convocazione per immissione in ruolo scuola dell'infanzia posto comune e sostegno + GAE

 

decreto recupero posti AD00 e AD02

Calendario convocazioni per immissione in ruolo scuola dell'infanzia per posto comune, sostegno + GAE


logo gilda

Pubblichiamo le assegnazioni provvisorie e le utilizzazioni scuola infanzia e sostegno elementare

 

utilizzazione infanzia
assegnazione provvisoria integrazione provincia infanzia
assegnazione provvisoria altro ruolo provincia infanzia
assegnazione provvisoria sostegno interprovincia elementare
assegnazione provvisoria sostegno provincia elementare
utilizzazione elementare


Logo della Gilda degli insegnanti

riconvocazione sostegno concorso scuola primaria,  elenco sostegno concorso AD00,AD01, AD02, AD03, AD04, immessi in ruolo da concorso per provincia scelta scuola primaria

 

avviso di riconvocazione sostegno da concorso scuola primaria
elenco concorso sostegno AD00, AD02

elenco concorso sostegno AD01
elenco concorso sostegno AD03
elenco concorso sostegno AD04
immessi in ruolo da concorso per provincia scelta scuola primaria


Logo della Gilda degli insegnanti

Convocati per immissione in ruolo da GAE infanzia e concorso, contingente nomine scuola primaria

 

convocazione per immissione in ruolo da GAE infanzia

convocazione per immissione in ruolo da concorso infanzia
avviso assunzione per immissione in ruolo infanzia
contingente di assunzione scuola primaria
modello dichiarazione titoli


Logo della Gilda degli insegnanti

assegnazione provvisoria provinciale infanzia, assegnazione provvisoria scuola media sostegno, utilizzazione sostegno e organico DOS

 

assegnazione provvisoria provinciale infanzia

assegnazione provvisoria provinciale sostegno scuola media
assegnazione provvisoria interprovinciale sostegno scuola media
utilizzazione provinciale sostegno scuola media
decreto assegnazione organico DOS
organico assegnato DOS


logo gilda

Pubblichiamo il nuovo ricalco del contingente di assunzione con il relativo decreto, i convocati per l'immissione in ruolo delle classi di concorso A025-A028, A033 e A021,  il calendario di convocazione per il ruolo del personale ATA


decreto contingente docente rettificato per immissione in ruolo 2014/2015

contingente docente rettificato per immissione in ruolo docenti 2014/2015
elenco convocati per immissione in ruolo A025-A028, A033 e A021
calendario per immissione in ruolo personale ATA


Logo della Gilda degli insegnanti

Le date delle convocazione del contingente per l'immissione in ruolo media e superiore di competenza dell'USP di Catania

 

 

Calendario convocazioni per immissione in ruolo media e superiore competenza USP Catania


Logo della Gilda degli insegnanti

Pubblichiamo le GAE definitive per il 2014/2017

 

 

vai alla pagina allestita

 

 

 


logo gilda

Pubblichiamo le graduatorie definitive rettificate del concorso scuola dell'infanzia, primaria, A043, A050, A051

 

graduatoria definitiva concorso scuola dell'infanzia

graduatoria definitiva concorso scuola primaria
graduatoria definitiva concorso A043 21.8.2014
graduatoria definitiva concorso A050 21.8.2014
graduatoria definitiva concorso A051 21.8.2014
decreto di pubblicazione A043, A050, A051
decreto di pubblicazione graduatoria rettificata concorso scuola infanzia

decreto pubblicazione concorso rettificata graduatoria scuola primaria


Logo della Gilda degli insegnanti

Calendario convocazione scelta provincia per immissione in ruolo scuola primaria e calendario immissioni in ruolo da concorso a Palermo

 

calendario convocazione per scelta provincia scuola primaria

calendario convocazione per scelta provincia a Palermo personale educativo, scuola media, superiore  e sostegno


logo gilda

Le disponibilità iniziale nella scuola dell'infanzia, elementare, media, superiore e dos

 

disponibilità scuola dell'infanzia
disponibilità scuola elementare

disponibilità scuola media
disponibilità scuola superiore
disponibilità scuola superiore dos


logo gilda

Pubblichiamo le graduatorie definitive di utilizzazione e assegnazione provvisoria della scuola dell'infanzia, elementare, media, personale educativo e la dos

 

vai alla pagina appositamente allestita



Logo della Gilda degli insegnanti

Graduatoria provvisoria utilizzazione e assegnazione provvisoria personale ATA

 

decreto personale ATA graduatorie provvisorie 2014/2015 utilizzazione e assegnazione provvisoria
personale ATA graduatorie provvisorie 2014/2015 /utilizzazione

decreto personale ATA graduatorie provvisorie 2014/2015 assegnazione provvisoria


Logo della Gilda degli insegnanti

Le disponibilità per l'immissione in ruolo nella scuola media e superiore, elenchi aggiuntivi sostegno scuola primaria

 

decreto ripartizione cattedre per immissione in ruolo scuola media e superiore

 ipotesi ripartizione cattedre per immissione in ruolo scuola media e superiore

elenchi aggiuntivi scuola dell'infanzia

 

 


Logo della Gilda degli insegnanti

Il modello per eventuali reclami su graduatorie utilizzazioni e assegnazione provvisoria

 

 

modello reclamo

 


logo gilda

Graduatoria provvisoria unificata utilizzazione DOS

 

otilizzazione provvisoria 2014/2015 DOS
decreto utilizzazione provvisoria 2014/2015 DOS

 


Logo della Gilda degli insegnanti

Sottoscritto l'accordo per il MOF 2014/2015, il nostro sindacato è l'unico a non averlo firmato

 

intervista al Coordinatore Nazionale Rino di Meglio su "Orizzonte scuola" sul perché della scelta
intesa MOF 2014/2015


logo gilda

Pubblichiamo le graduatorie provvisorie di utilizzazione e assegnazione provvisoria della scuola secondaria di secondo grado e assegnazioni provvisorie scuola media

 

assegnazione provvisoria provvisoria scuola superiore provincia

assegnazione provvisoria provvisoria scuola superiore interprovinciale
utilizzazioni provvisorie scuola superiore
esclusi provvisoria scuola superiore
utilizzazioni provvisorie liceo musicale
utilizzazione provvisoria provvisoria DOP scuola superiore
decreto di pubblicazione scuola superiore

assegnazione provvisoria scuola media provincia

assegnazione provvisoria scuola media interprovinciale


Logo della Gilda degli insegnanti

Scatti 2012: firma definitiva all´ARAN

 

Sottoscritti all´Aran i Ccnl per il recupero degli scatti 2012 e il ripristino delle posizioni economiche ata.
Dopo l´arrivo delle necessarie autorizzazioni e certificazioni da parte degli enti preposti, questa mattina sono stati siglati in via definitiva i due contratti che porteranno nei prossimi mesi incrementi retributivi per i docenti e il personale ata.
La Fgu esprime soddisfazione per questo passo, lamentando però la lentezza del Governo e ponendo la questione dello sblocco degli scatti 2013, per evitare disparità di trattamento tra "figli e figliastri".


Logo della Gilda degli insegnanti

Aree a rischio, firmato il CCNI

 

E´ stato definitivamente firmato il 7 agosto, 2014, il Contratto Collettivo Nazionale Integrativo  aree a rischio 2013/2014 concernente i criteri e i parametri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e per la dispersione scolastica per l´a.s. 2013-14.
E´ stato possibile apporre la firma al Contratto soltanto dopo l´autorizzazione da parte del ministro della Funzione Pubblica e Mef,  pervenute ben dopo sette mesi dalla sottoscrizione dell´Ipotesi di contratto del 18 dicembre 2013.
Il CCNI ridetermina le risorse complessive per l´anno scolastico 2013-2014 in 29,73 milioni di euro ripartiti tra le varie regioni secondo le percentuali di riparto ed i parametri utilizzati nell´a.s. 2011/2012. 
Abbiamo chiesto al Miur di accelerare i tempi di assegnazione delle risorse alle scuole che hanno effettivamente svolto le attività nelle scuole allocate in aree a rischio.


Logo della Gilda degli insegnanti

Assunzioni in ruolo: le istruzioni operative

 

Il Miur ha emanato la nota prot. n. 7955 con la quale comunica che è in corso di emanazione il DPR di autorizzazione alla stipula di contratti a tempo indeterminato per l´a.s. 2014/15, per un contingente di 28.781 unità di personale docente ed educativo, di cui 13.342  riservato alla copertura di posti di sostegno.
Nel frattempo sono divulgate ufficialmente anche le tabelle analitiche da noi già pubblicate, che evidenziano, per ciascuna provincia e per tutti i gradi di scuola la ripartizione del numero massimo di assunzioni da effettuare.
Diramate, infine, le istruzioni operative in ordine alle modalità di conferimento delle nomine (allegato A).
Spostata al 1° settembre la data ultima entro la quale completare le operazioni, in quanto il 31 agosto è festivo.
Le graduatorie valide per le assunzioni a tempo indeterminato sono quelle relative al concorso per esami e titoli indetto con D.D.G. 24 settembre 2012 n. 82 e alle graduatorie ad esaurimento di cui all´art. 1, comma 605, lett. c) della legge 27 dicembre 2006, n.296. I posti disponibili vanno ripartiti al 50% tra le due diverse graduatorie, senza possibilità di recupero dei posti eventualmente assegnati alle graduatorie ad esaurimento negli anni precedenti (punto A4, all. A).
È previsto lo scorrimento delle graduatorie degli idonei del concorso 2012 qualora i vincitori siano in numero inferiore rispetto al 50% dei posti assegnati al concorso.
È estesa anche agli aspiranti inseriti nelle graduatorie di merito del concorso 2012 la possibilità di inserimento negli elenchi aggiuntivi del sostegno. In particolare, possono presentare domanda di inserimento, qualora non già presenti:
- gli aspiranti inseriti nelle graduatorie di merito dei concorsi 1990 e 1999 che non siano state caducate dal concorso 2012, che abbiano conseguito il titolo di specializzazione sul sostegno successivamente ai termini previsti dai rispettivi bandi concorsuali, ovvero che non lo abbiano dichiarato;
- gli aspiranti inseriti nelle graduatorie di merito del concorso 2012 che abbiano conseguito il titolo di specializzazione sul sostegno successivamente ai termini previsti dal bando concorsuale, ovvero che non lo abbiano dichiarato.

 

istruzioni operative assunzioni in ruolo 2014/2015


logo gilda

I contingenti nazionali per l'immissione in ruolo 2014/2015 docenti e personale ATA

 

Contingenti immissioni in ruolo docenti 2014/2015
sintesi contingenti immissioni in ruolo 2014/2015 ATA


Logo della Gilda degli insegnanti

La mobilità del personale ATA

 

decreto di pubblicazione personale ATA
la mobilità provinciale del personale ATA

la mobilità interprovinciale del personale ATA


logo gilda

Pubblichiamo le graduatorie provvisorie di utilizzazione e assegnazione provvisoria della scuola per l'infanzia, elementare, media e personale educativo

 

assegnazione provvisoria provvisoria personale educativo provincia

assegnazione provvisoria provvisoria personale educativo interprovinciale
utilizzazioni provvisorie personale educativo
utilizzazioni provvisorie infanzia
assegnazione provvisoria provvisoria infanzia provincia
assegnazione provvisoria provvisoria infanzia interprovinciale
esclusi provvisoria infanzia provincia
utilizzazioni provvisorie elementare
assegnazione provvisoria provvisoria elementare provincia
assegnazione provvisoria provvisoria infanzia interprovinciale
esclusi provvisoria elementare provincia
utilizzazione ed esclusi scuola media


Logo della Gilda degli insegnanti

Modello B graduatorie di istituto: ulteriore proroga

 

Il Miur avvisa che, d´intesa con il Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali, le funzioni on line Polis per la presentazione del modello B per la scelta delle sedi sono prorogate alle ore 9.00 del 6 agosto prossimo.
La proroga si era resa necessaria dopo il blocco di istanze on line registrato nelle giornate di venerdì e sabato.

 


Logo della Gilda degli insegnanti

modello delega USP per conferimento incarico a T.D. e T.I.

 

 

modello delega USP per conferimento incarico a T.D. e T.I.

 


logo gilda

Dopo l'approvazione alla Camera, avvenuta con qualche giorno di ritardo, della riforma sulla P.A., passano, quindi, le norme su quota 96 e sulla pensione a 62 anni

 

pubblichiamo un interessante articolo sulla questione preso da "Tecnica della Scuola"


Logo della Gilda degli insegnanti

Utilizzazioni/assegnazioni provvisorie: prorogati i termini

 

Data la novità della domanda telematica per tutti gli ordini di scuola, e le discontinuità registrate nella sua funzionalità, il Miur, con la nota prot. n.  7740 di data odierna, dispone che le istanze potranno essere prodotte in modalità cartacea da tutto il personale docente interessato alla procedura sino al 4 agosto

Nella nota si precisa inoltre che, data la pre-intesa di integrazione del CCNI sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie sottoscritta lo scorso 30 luglio e trasmessa alle Direzioni regionali con l´odierna nota 7739/14, al fine di consentire agli Uffici Territorialmente competenti la corretta applicazione delle disposizioni contenute in tale ipotesi di sequenza contrattuale e nelle more del suo perfezionamento, eventuali domande cartacee già pervenute dovranno  essere considerate valide.


Logo della Gilda degli insegnanti

Scatti 2012: ok CDM, per recupero 2013 soluzione sia più rapida

 

"Finalmente il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera per la restituzione degli scatti di anzianità relativi al 2012. Adesso manca soltanto il passaggio all´Aran, che dovrebbe avvenire in tempi molto rapidi, forse già la prossima settimana, e tra settembre e ottobre gli insegnanti riceveranno gli scatti in busta paga.
La nostra soddisfazione è comunque moderata, perchè per raggiungere questo risultato ci sono voluti ben due anni, un ritardo vergognoso dovuto alla lentezza burocratica di Mef e Miur. Adesso ci auguriamo che per il recupero degli scatti 2013 i docenti italiani non siano costretti ad aspettare così tanto tempo
".
E´ quanto afferma Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, commentando l´ok dato ieri dal CdM al reperimento delle risorse per il recupero delle progressioni di carriera 2012.


logo gilda

Pubblichiamo i CCIR sulle utilizzazioni e sulla sostituzione DGSA

 

CCIR sulle utilizzazioni 2014/2015

CCIR sulla sostituzione DGSA 2014/2015



logo gilda

Assunzioni in ruolo: 28.781 i posti autorizzati per i docenti

 

Si è svolto l´incontro tra le OOSS e il Miur (Direzione personale) avente ad oggetto le immissioni in ruolo per l´a.s. 2014/2015.
L´Amministrazione ha comunicato  di aver ricevuto il parere positivo della F.P. e di essere in attesa del parere del MEF. I numeri autorizzati sono:
- 15.439 per i posti comuni,
- 13.342 per il sostegno,
- 4599 per gli ata.

Il riparto per regione, provincia, classe di concorso sarà definito in una successiva riunione, fissata per la prossima settimana, ad autorizzazioni pervenute.
La richiesta del Miur era stata di autorizzare ben 52.010 unità di personale docente e ATA, nello specifico
- per i docenti: 15.439 cessazioni, 14.313 posti vacanti, 13.342 sostegno;
- per gli ata: 4.599 cessazioni e 4.317 posti vacanti.
Le OO.SS. hanno manifestato la loro protesta in quanto le immissioni in ruolo accordate sono relative al solo turn-over, disattendendo così il piano triennale previsto dalla DL 104/2013 (Carrozza) che prevede l´assunzione su tutti i posti disponibili in organico di diritto.
Nel caso di ulteriori nuove assunzioni manca l´atto d´indirizzo all´ARAN che il Governo doveva emanare per dare attuazione alle indicazioni della DL 104/2013. Le OOSS hanno chiesto, qualora l´atto sia emanato nel corso del prossimo anno scolastico, che il Miur dia l´indicazione affinchè coloro che verranno immessi in ruolo dopo settembre 2014 abbiano la nomina giuridica dal 1/09/2014; allo stesso modo è stata fatta la richiesta per i 4.000 che verranno immessi in ruolo se l´emendamento quota 96 diventerà legge.
La FGU-Gilda degli Insegnanti ha ricordato all´Amministrazione che se la Corte di Giustizia europea condannerà l´Italia il Governo sarà costretto ad immettere in ruolo su tutti i posti disponibili in organico di diritto, sanando così una grave ingiustizia per i precari.
Su quota 96 le OO.SS. hanno chiesto all´Amministrazione di attrezzarsi per accelerare la procedura, una volta approvata la norma, così da permettere al personale di chiudere la pratica entro il 31 agosto 2014. In caso contrario ci saranno grossi problemi che avranno ricadute anche sul regolare avvio e andamento dell´anno scolastico. 
Il Miur ha risposto che non potendo sapere quante saranno le domande, essendo il limite imposto dalla norma di 4.000, si dovrà fare una graduatoria e questo richiederà dei tempi non brevi.
Il personale quota 96 dovrà fare due domande: una su modello del Ministero e l´altra all´INPS, il SIDI inserirà i dati e verrà stilata una graduatoria. Successivamente saranno fatti i decreti di quiescenza.
Per questo secondo l´Amministrazione anche i docenti che otterranno l´assenso per andare in pensione, dovranno prendere servizio il 1 settembre causando gravi disagi alla scuola.


Logo della Gilda degli insegnanti

COMUNICAZIONE URGENTE

 

AI SENSI DEL DM 375 DEL 6 GIUGNO 2014, COLORO CHE SONO ISCRITTI CON RISERVA NELLA SECONDA FASCIA D'ISTITUTO, DEVONO SCIOGLIERE LA RISERVA COMUNICANDO ENTRO 1L 31 LUGLIO 2014, L'AVVENUTO CONSEGUIMENTO DELL'ABILITAZIONE.

 

IN ALLEGATO MODELLO DI COMUNICAZIONE PER I PAS, MODIFICABILE PER GLI ALTRI CASI.


Logo della Gilda degli insegnanti

Pubblichiamo, in opportuna pagina, le GAE provvisorie per l'anno 2014/2015


Si ricorda che si hanno 5 giorni per eventuali ricorsi

 

vai alla pagina speciale GAE


Logo della Gilda degli insegnanti

Ulteriore rettifica mobilità scuola secondaria di primo grado

 

decreto di ulteriore rettifica mobilità scuola media di primo grado

 

 


Logo della Gilda degli insegnanti

Mobilità estero per estero a.s. 2014/2015

 

Il MAE ha provveduto ad emanare le disposizioni concernenti la mobilità del personale docente e ata in servizio all´estero.
Nonostante il comunicato unitario delle OO.SS. del 25 giugno scorso, resta limitato il numero dei posti messo a disposizione per i movimenti.
In data 23 luglio 2014 il Mae ha inviato la nota operativa ed il decreto alle sedi consolari.
Il 5 agosto 2014 è  il termine ultimo per l´inoltro delle domande di trasferimento. Entro la medesima data è consentita la revoca della domanda presentata.  
Entro l´8 agosto 2014 saranno pubblicate le graduatorie di ciascun codice funzione con l´indicazione del punteggio attribuito.
Entro il 13 agosto 2014 ore 12 italiane gli interessati potranno avanzare reclamo motivato al MAE.
La pubblicazione dei trasferimenti avverrà in data 18 agosto 2014.


nota operativa per domanda di trasferimento all'estero
decreto trasferimento all'estero


 
Logo della Gilda degli insegnanti

La spunta quota 96. Approvato dalla Commissione della Camera, nella serata del 25, il provvedimento ma...

 

Sapremo domani, lunedì 28, come finirà questa tormentata storia. Il provvedimento, votato all'unanimità dei partiti presenti in commissione,  sarà approvato alla Camera e, quindi, partirà l'iter per pensionare 4000 colleghi ma, c'è un ma...ovviamente.... ci sono sentori che prevedono scenari di questo tipo: pensionamento ma liquidazione dell'indennità di fine rapporto al compimento dei 65 anni, calcolo degli ultimi anni con il sistema contributivo e non retributivo.
Nel dispositivo si evidenzia che tutti i lavoratori della PI potranno andare in pensione, avendo i requisiti minimi, insegnanti compresi, a 62 anni mentre i medici e i docenti universitari 65 anni.

Aspettiamo, quindi, altre 24 ore per sapere, infine, cosa accadrà.


Logo della Gilda degli insegnanti

Graduatorie di istituto: chiarimenti su titoli e servizi


Il Miur ha emanato la nota prot. 7526 del 24 luglio 2014, con la quale fornisce alcuni chiarimenti sulla valutazioni di servizi e titoli.
I chiarimenti, che erano stati richiesti per le vie brevi dalla Gilda e dalle altre organizzazioni sindacali, riguardano gli aspetti indicati di seguito.  
1) Non dà luogo a punteggio come altro titolo, in altra classe di concorso, l´abilitazione conseguita dai docenti che si sono iscritti con riserva nella II fascia, in quanto trattasi di titolo non posseduto alla data di scadenza della domanda;
2) L´inclusione nella graduatoria di merito del Concorso per titoli ed esami di cui al D.D.G. 24 settembre 2012 n. 82 non dà diritto all´inclusione nelle graduatorie di II fascia, in quanto, ai sensi dell´art. 13 comma III del D.D.G. medesimo, l´abilitazione all´insegnamento viene conseguita dai vincitori solo all´atto dell´assunzione in ruolo.
3) Le disposizioni di cui al punto B2 della Tabella A di valutazione dei titoli di II fascia, si applicano anche ai servizi di insegnamento antecedenti all´anno 2000, prestati in istituti di istruzione secondaria legalmente riconosciuti o pareggiati, ovvero nella scuola primaria parificata, ovvero nella scuola dell´infanzia pareggiata. (...leggi tutto)


Logo della Gilda degli insegnanti

Esami di stato: fatta giustizia su retribuzioni commissari per i commissari interni per gli esami di maturità".

 

Così la Gilda degli Insegnanti commenta la nota (prot. n. 4901) con cui il Miur, dando ragione alla protesta portata avanti dal sindacato per due anni, ripristina le retribuzioni aggiuntive anche per i docenti che svolgono la loro funzione in due classi della stessa commissione.
La nota emanata ieri da viale Trastevere, rettificando parzialmente la famigerata circolare 7321/2012, ristabilisce dunque l´equità di trattamento con i commissari interni attivi su più commissioni e pone fine a un contenzioso legale dal quale l´Amministrazione, anche grazie all´impegno della Gilda, è sempre uscita sconfitta.


logo gilda

Pubblichiamo la mobilità nella scuola superiore

 

mobilità provinciale scuola superiore 2014/2015
mobilita interprovinciale scuola superiore 2014/2015

 


Logo della Gilda degli insegnanti

Decreto di rettifica mobilità scuola secondaria di primo grado

 

decreto di rettifica mobilità scuola media di primo grado

 

 


 


logo gilda

Utilizzazioni/assegnazioni provvisorie: precisazioni dal Ministero

 

Facendo seguito alla nota ministeriale prot. n. 6870 del 7 luglio scorso con cui, nelle more della conclusione dell’iter di verifica di cui all’art. 40 bis del D.L.vo. n.165/2001, sono state indicate le date di scadenza entro le quali il personale interessato dovrà presentare la domanda di utilizzazione ed assegnazione provvisoria, il Miur, come avevamo anticipato, ha diffuso  la nota prot. n. 7210 con la quale ufficializza alcune precisazioni già fornite alle OO.SS. per le vie brevi.

- A sostegno del punteggio per le utilizzazioni dichiarato dagli interessati sulle domande non è necessario allegare alcuna documentazione in quanto la valutazione dei titoli relativi alle utilizzazioni di personale titolare di cattedra e/o posto nella scuola è formulata da ciascuna istituzione scolastica in cui il personale presta servizio, ai sensi dell’art. 1 comma 6 del CCNI. Relativamente, invece, alle situazioni previste per il riconoscimento delle precedenze nelle operazioni e per l’attestazione dei requisiti richiesti per le assegnazioni provvisorie è necessario presentare le dichiarazioni personali sostitutive delle certificazioni secondo quanto stabilito dall’art. 9 del C.C.N.I. 26.2.2014 e dell’art. 4 dell’O.M. 28.2.2014, n. 32 sulla mobilità, salvo i casi in cui è obbligatorio allegare una certificazione espressamente prevista dal suddetto CCNI e dall’Ipotesi di CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie. I responsabili degli Uffici territorialmente competenti potranno procedere, ove ne ravvisino l’opportunità, ad una verifica d’ufficio della veridicità delle dichiarazioni personali rilasciate.
- Data la peculiarità della procedura di mobilità annuale relativa al personale docente di religione cattolica, al personale titolare DOS e al personale docente che chiede l’utilizzazione presso i licei musicali e coreutici, gli interessati produrranno le domande in forma cartacea secondo le indicazioni della nota prot. 7113 del 10.7.2013.
- Il personale interessato a produrre domanda anche per diverso ordine di scuola è tenuto a rispettare la data di scadenza del proprio ordine di appartenenza. Qualora le funzioni per la presentazione on line non fossero disponibili, la domanda è prodotta in forma cartacea.
- La facoltà, cui si riferisce la citata nota, di allegare, all’atto della presentazione della domanda, le documentazioni in formato elettronico, è riservata, ovviamente, al personale che inoltra l’istanza tramite la modalità istanze on-line.
- Le domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria interprovinciali on-line vanno inviate a cura dell’interessato esclusivamente all’ATP della provincia di destinazione. L’Ufficio territoriale della provincia di titolarità ne sarà informato per conoscenza a cura del sistema informativo.

Viene comunicato inoltre che, ai sensi dell’art. 15 comma 3 bis della L. 128/2013, le utilizzazioni sui posti della dotazione provinciale di sostegno della scuola secondaria di II grado sono effettuate senza distinzione di area disciplinare. Ai fini di tale attuazione è in corso di definizione una sequenza contrattuale prevista dall’art. 1 punto 5) del CCNI 26.2.2014 sulla mobilità.


Logo della Gilda degli insegnanti

Indicazioni per le GAE e le graduatorie d'istituto per i licei musicali e coreutici

 

Nota Miur licei musicali e coreutici
modello B1 inserimento GAE
modello B2 inserimento graduatoria d'istituto


Logo della Gilda degli insegnanti

Pubblichiamo i decreti e le ulteriori modifiche alle graduatorie definitive del concorso per le discipline A043, A050, A051, A052, scuola primaria rettificata


decreto di pubblicazione A043, A050, A051, A052
decreto di pubblicazione scuola primaria rettificata
graduatoria definitiva al 7 luglio A043
graduatoria definitiva al 7 luglio A050
graduatoria definitiva al 7 luglio A051

graduatoria definitiva al 7 luglio A052
graduatoria definitiva rettificata primaria


logo gilda

AVVISO PER I COLLEGHI DELLA SCUOLA SECONDARIA

 

Considerato che quest’anno le istanze per le  utilizzazioni e di assegnazioni provvisorie si devono esclusivamente produrre online ed i tempi stabiliti per la scuola secondaria, in cui sarà possibile accedere all’applicazione  sono molto ristretti da giorno 24 a giorno 30 luglio, si invitano i docenti, soprattutto della scuola media, per i quali sono già stati pubblicati i trasferimenti, a recarsi in sindacato anche nei giorni precedenti l’apertura della procedura per precompilare le istanze su cartaceo, in modo da velocizzare poi la fase di effettivo inserimento su istanze online.


Logo della Gilda degli insegnanti

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni 2014/2015

 

Le domande dovranno essere presentate con questa scadenza:

-dall'11 al 21 luglio docenti scuola primaria e dell'infanzia (solo online)
-dal 24 al 30 luglio docenti scuola di primo e secondo grado (solo online)
-entro il 25 luglio il personale scolastico e docenti di religione (domanda cartacea)
-entro il 12 agosto personale ATA (domanda cartacea)

 

bozza ipotesi CCNI utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2014/2015
nota domande di utilizzazione e assegnazioni provvisorie 2014/2015
modello domande utilizzazione 2014 scuola infanzia
modello domande utilizzazione 2014 scuola primaria
modello domande utilizzazione 2014 scuola media
modello domande utilizzazione 2014 scuola superiore
modello domande utilizzazione 2014 personale tecnico e amministrativo
modello domande utilizzazione 2014 religione scuola infanzia e primaria
modello domande utilizzazione 2014 religione scuola primo e secondo grado
modello domande utilizzazione 2014 personale educativo


Logo della Gilda degli insegnanti

Alcune utilità per la compilazione del modello B

 

Nota Miur Modello B
elenco scuole speciali
istituti ad indirizzo musicali o coreutico
istituti omnicomprensivi
legenda sedi esprimibili
provincie con deroga limite due circoli didattici
scuole slovene


logo gilda

Pubblichiamo la mobilità per la scuola secondaria di primo grado della provincia di Catania

 

trasferimenti provinciali scuola media

trasferimenti scuola media interprovinciali



Logo della Gilda degli insegnanti

Mobilità: nuova proroga per la secondaria di II grado

 

Il Miur, con la nota 6677 del 1 luglio 2014,  ha comunicato che le date concernenti i termini di acquisizione delle disponibilità e di pubblicazione dei movimenti relativi al personale docente della scuola secondaria di II grado sono articolate come segue:

- termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili: 3 luglio
- pubblicazione dei movimenti: 23 luglio


logo gilda

Apertura serale scuole: il Miur è fuori dalla realtà

 

"Mentre il Miur progetta di tenere aperte le scuole fino alle dieci di sera, con una nota inviata ai dirigenti scolastici, la Provincia di Genova comunica che dal prossimo anno scolastico gli istituti superiori di sua gestione resteranno chiusi il sabato a causa della crisi finanziaria determinata dai tagli agli enti locali. Ecco la dimostrazione che le decisioni politiche riguardanti il mondo dell´istruzione vengono prese da chi di scuola sa e capisce ben poco e non conosce la difficile realtà in cui si trovano a operare la maggior parte delle scuole italiane".
Ad affermarlo è Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti.
Nella nota diramata dalla Provincia del capoluogo ligure, si legge che "i tagli impongono decisioni drastiche ma necessarie al fine di contenere al massimo tutti i costi che incidono sul bilancio e tra queste le utenze e i costi di riscaldamento relativi agli istituti provinciali di competenza provinciale".
"Se si fatica a garantire lo svolgimento delle attività didattiche durante il sabato, come si può pensare di prolungare l´apertura degli edifici scolastici fino a sera? A chi lancia simili proposte - conclude il coordinatore nazionale della Gilda - suggeriamo di fare i conti con la realtà e di lavorare per dare risposte concrete ai problemi della scuola italiana".


Logo della Gilda degli insegnanti

Inaccettabile Miur su orario lavoro, contrattazione o sarà sciopero

 

I"I docenti italiani lavorano quanto i loro colleghi europei e in alcuni casi anche di più, basta considerare che le ore di insegnamento sono di 60 minuti e non di 45 o 50 come in altri Paesi Ue. Non è possibile annunciare una riforma di questa portata partendo da dati falsi e se il Miur intende "spremere" ulteriormente gli insegnanti, sulle cui spalle gravano incombenze burocratiche che nulla hanno a che vedere con la professione docente, noi ci opporremo fermamente invitando tutta la categoria a scendere in piazza".
Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, boccia senza appello il piano per la scuola redatto dal cantiere di viale Trastevere, che prevede un nuovo contratto di lavoro con 36 ore settimanali.
"Secondo il rapporto Eurydice 2012, nella scuola primaria italiana le ore annue di insegnamento sono 770, mentre alle medie e alle superiori ammontano a 630, dati che ci collocano in linea con gli altri Paesi Ocse e al di sopra della media Ue per quanto riguarda primaria e superiore.
Inoltre non va dimenticato che il lavoro degli insegnanti - sottolinea Di Meglio - non è impiegatizio: non c´è alcun cartellino da timbrare e, a parte le attività in aula con gli studenti, c´è tutto il lavoro di preparazione delle lezioni, dei compiti da assegnare in classe e la loro correzione che gli insegnanti non svolgono durante l´orario di lavoro a scuola ma a casa".
Al sottosegretario Roberto Reggi, il quale dice che la scuola italiana non sarà più un ammortizzatore sociale, Di Meglio replica duramente: "Colpa del Governo, che ha ridotto in miseria i docenti e incancrenito il precariato".
"L´impiegatizzazione sempre più spinta degli insegnanti e l´aumento sconsiderato dei poteri affidati ai dirigenti scolastici, che in molti casi hanno rivelato numerose pecche, - attacca il coordinatore nazionale della Gilda - dimostrano che la scuola viene considerata dalla politica più come una caserma, e per certi versi anche come un´azienda, che come un´istituzione educativa. E´ scandaloso che il cantiere per la scuola messo in piedi dal Miur non abbia coinvolto le organizzazioni sindacali e - conclude Di Meglio - lo diciamo chiaro e tondo: se quello che il ministro Giannini vuole presentarci è un contratto di autorità, scavalcando i sindacati, da settembre sarà guerra aperta".


Logo della Gilda degli insegnanti

Pubblichiamo i decreti e le ulteriori modifiche alle graduatorie definitive del concorso per le discipline A033, C430 e scuola dell'infanzia

 

graduatoria definitiva al 23 giugno A033
decreto di pubblicazione A033
graduatoria definitiva al 23 giugno C430
decreto di pubblicazione C430
graduatoria definitiva infanzia
decreto di pubblicazione


logo gilda

Graduatorie istituto ATA: serve una proroga

 

La Gilda degli Insegnanti chiede al Miur di far slittare a settembre le procedure per l´inserimento del personale Ata nelle graduatorie di istituto.
"Le scuole sono in allarme - spiega la Federazione Gilda Unams - perché l´apertura delle graduatorie di terza fascia per gli ata andrebbe ad aggravare ulteriormente il carico di lavoro già molto pesante che le segreterie devono affrontare nei prossimi mesi per concludere le domande di inserimento nelle graduatorie di terza fascia di istituto dei docenti.
Per evitare che tutto il sistema si ingolfi - conclude la Gilda - è necessario dunque che il ministero conceda una proroga".


Logo della Gilda degli insegnanti

Costituito il Coordinamento Nazionale degli ITP Gilda

 

La nascita del Coordinamento degli Insegnanti Tecnico Pratici è stata annunciata il giorno 16 maggio 2014 durante i lavori del Congresso Nazionale della Gilda a Salerno. In quella data è stato illustrato il documento programmatico del Coordinamento allegato a questo articolo.
I professori Daniele Maggi della Gilda di Lodi e Anna Rita Allegrini della Gilda di Roma, sono stati nominati rispettivamente coordinatore e vice coordinatore.
Come è ormai tristemente risaputo, la categoria professionale degli insegnanti di laboratorio ha subito gravi tagli nei quadri orari a seguito del Riordino degli Istituti Tecnici e Professionali che hanno causato e continueranno a generare numerose situazioni di esubero per docenti in servizio da decine di anni, ai quali viene di fatto negata ogni prospettiva di futuro reinserimento nel Sistema Scolastico Italiano.
La figura dell´ITP, inoltre, molto spesso è discriminata ed emarginata anche nei rapporti con gli studenti e le loro famiglie a causa dell´eccessivo frazionamento del quadro orario e delle numerose compresenze che, di fatto, rendono poco visibile la figura di questo tipo di insegnanti. Si pensi, ad esempio, alle difficoltà nel gestire le valutazioni, in caso di compresenza, quando si usa il registro elettronico!
Siamo dei professionisti qualificati e non possiamo accettare di essere accantonati senza che siano previste alternative per evitare di disperdere il nostro bagaglio di esperienza e di competenze acquisite sul campo dopo decine di anni di servizio!
I docenti di laboratorio, in questo momento, dovrebbero cercare di essere uniti nelle rivendicazioni facendo valere i loro numeri, a prescindere dai singoli casi personali.
Si tratta di sfatare la convinzione purtroppo molto generalizzata, che la nostra figura possa tranquillamente essere eliminata, senza creare alcun danno per la formazione degli studenti!
È arrivato il momento di affermare a testa alta la nostra professionalità e rivendicare il nostro ruolo nell´ambito del sistema scolastico Italiano.
Possibile che si stia cercando di esternalizzare le attività pratiche (con le certificazioni, le attività pomeridiane a pagamento, ecc..) e contemporaneamente si stiano accantonano i docenti che potrebbero garantire a costo zero e in modo indiscriminato per tutti gli studenti le attività pratiche di laboratorio?
Questi e molti altri sono i temi che saranno affrontati dal Coordinamento degli ITP della Gilda.
Certamente non sarà una facile impresa e il nostro percorso incontrerà moltissimi ostacoli!
Per dare forza e autorevolezza alle iniziative che saranno intraprese dal Coordinamento Itp, sarà fondamentale la collaborazione di referenti provinciali che ci saranno segnalati dai coordinatori provinciali e che potranno farsi portavoce delle realtà e delle problematiche dei singoli territori.
L´iniziativa del Coordinamento ITP Gilda, è un progetto ambizioso, vista la situazione attuale, per questo motivo è indispensabile coinvolgere un grande numero di colleghi, dando loro maggiore consapevolezza del valore della loro professione per indurli, di conseguenza, a non accettare supinamente quello che ci sta accadendo

Il Coordinamento ITP GILDA
Daniele Maggi e Anna Rita Allegrini
indirizzo e-mail: gildaitp@gmail.com
 

 

documento programmatico ITP


logo gilda

Graduatorie di istituto: modello B disponibile dal 4 luglio

 

Facendo seguito alla nota 5543 del 30 maggio scorso, il Miur, con la nota prot. n. 1692 di data odierna, comunica che dalle ore 9. 00 del 4 luglio alle ore 14.00 del 4 agosto 2014 sarà disponibile l´istanza Polis relativa al modello B per la scelta delle istituzioni scolastiche ai fini dell´inclusione nelle graduatorie di istituto per il triennio 2014/16.
La presentazione delle istanze avverrà esclusivamente accedendo al portale Polis, secondo le modalità presenti all´art. 7 sezione B del dm 353/2014. 
Il personale ancora non in possesso di credenziali può provvedere nel frattempo a registrarsi al portale. Si ricorda che gli utenti già accreditati per precedenti istanze, anche relativi ad altri procedimenti, devono utilizzare le medesime credenziali per l´accesso.
Sono interessati alla procedura:
- gli aspiranti docenti inclusi nelle graduatorie ad esaurimento che abbiano confermato la loro iscrizione in occasione del recente aggiornamento per il triennio 2014/16;
- gli aspiranti che hanno presentato il modello A/1 e/o A/2 o A/2bis ad una istituzione scolastiche entro il termine del 23 giugno scorso.
Per venire incontro ai problemi dell´utenza, il Ministero mette a disposizione un numero verde (800 844999) che sarà attivo dal prossimo 4 luglio, contestualmente all´apertura dell´istanza e per tutto il periodo di disponibilità della stessa.


Logo della Gilda degli insegnanti

Graduatorie ad esaurimento: al via le operazioni annuali

 

Il Miur ha pubblicato il Decreto ministeriale n. 486 del 20 giugno 2014 con il quale si fissano i termini e le procedure per le operazioni annuali nelle graduatorie ad esaurimento:

- scioglimento della riserva,

- dichiarazione del titolo di sostegno,

- dichiarazione del titolo alla riserva dei posti.

Tutte le predette operazioni dovranno essere effettuate entro il 18 luglio 2014, esclusivamente con modalità web, previa registrazione alle Istanze online.

 

Decreto ministeriale n. 486
modello 2
modello 3
modello 4


logo gilda

Ulteriori chiarimenti graduatorie di istituto

 

pubblichiamo una nota del ministero che da ulteriori chiarimenti sulla compilazione delle istanze per l'inserimento nelle graduatorie d'istituto

 

nota MIUR


Logo della Gilda degli insegnanti

Riforma P.A.: taglio a sindacati è deriva populistica

 

"Quella sbandierata dal tandem Renzi-Madia è una rivoluzione puramente di facciata che in realtà non procura risparmi ma ferite gravi e profonde alle grandi organizzazioni democratiche rappresentate dai sindacati".
Non usa mezzi termini Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Federazione Gilda-Unams, per commentare il dimezzamento dei permessi e dei distacchi sindacali previsto dalla riforma della pubblica amministrazione approvata venerdì scorso in Consiglio dei Ministri.
"Il taglio del 50 per cento di permessi e distacchi viene effettuato brutalmente, senza alcuna gradualità, e va a colpire persone che generalmente prestano servizio ben oltre il normale orario di lavoro per difendere i diritti di insegnanti e impiegati e per aiutarli a districarsi nella giungla burocratica italiana".
"Il risparmio che deriverà dal dimezzamento di permessi e distacchi - spiega il coordinatore della Fgu - ammonterà a circa 13 milioni nelle scuole e ad altrettanti nel resto del pubblico impiego, una cifra che corrisponde a meno degli stipendi di una manciata di dirigenti pubblici. Il rientro dei distaccati, inoltre, non farà altro che ridurre ulteriormente i posti di lavoro disponibili, con ´tanti saluti´ al famoso ricambio generazionale".
"Ben altro sistema ha usato il governo - incalza Di Meglio - per il finanziamento pubblico ai partiti, la cui abolizione avverrà soltanto nel 2017 e che alla fine verrà sostituito dal 2 per mille nella dichiarazione dei redditi. L´attacco di Renzi - conclude - si conferma come una deriva populistica tesa a destrutturare i sindacati".


Logo della Gilda degli insegnanti

Esami di Stato: per i commissari interni retribuzione inadeguata

 

I"Le retribuzioni per i membri interni delle commissioni degli esami di maturità sono totalmente inadeguate rispetto al compito delicato e professionalmente impegnativo svolto dai docenti".
La Gilda degli Insegnanti punta l´indice contro la circolare 7321/2012 con cui il ministero dell´Istruzione ha deciso unilateralmente di ridurre i compensi assegnati ai commissari interni, prevedendo pagamenti aggiuntivi soltanto se operano su più commissioni e non, come stabilito dalla precedente nota del 2007, anche nel caso in cui esercitino la loro funzione in due classi della stessa commissione.
"A luglio scorso - ricorda la Gilda - avemmo un incontro al Miur per discutere della questione, ma la risposta che il ministero ci fornì non fu soddisfacente e perciò minacciammo di procedere con decreti ingiuntivi contro l´amministrazione.
E´ trascorso un anno, eppure la situazione è rimasta immutata. Riteniamo inaccettabile questo comportamento e - conclude la Gilda - invitiamo viale Trastevere a rivedere la circolare e a ripristinare la precedente retribuzione per i commissari interni. Se il ministero continuerà a fare orecchie da mercante, riprenderemo il contenzioso".


logo gilda

Mobilità, ulteriore proroga per scuola secondaria

 

Considerate le difficoltà incontrate nello svolgimento delle operazioni propedeutiche alla mobilità del personale della scuola dovute a problemi tecnici riscontrati sul portale SIDI, il Miur, con nota prot. n. 6235 di data odierna, comunica che le date di pubblicazione dei movimenti relativi al personale docente della scuola secondaria di I grado e le date concernenti i termini di acquisizione delle disponibilità e di pubblicazione dei movimenti relativi al personale docente della scuola secondaria di II grado, fissati nell´O.M. 28.2.2014, n. 32 - art. 2 comma 2, sono articolate come segue:

1) scuola secondaria di I grado: 
- pubblicazione dei movimenti: 4 luglio

2) scuola secondaria di II grado
- termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili: 1° luglio
- pubblicazione dei movimenti: 18 luglio


Logo della Gilda degli insegnanti

Scatti anzianità: buon risultato in un momento difficile

 

"Abbiamo portato a casa un risultato importante per tutti i docenti ma non possiamo esultare perchè manca ancora all´appello lo scatto del 2013".
Così il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, commenta l´intesa sottoscritta all´Aran per il recupero degli scatti di anzianità 2012.
"Le progressioni di carriera saranno corrisposte sia ai docenti che le hanno già maturate, sia a quelli che devono ancora raggiungerle. Ma per siglare l´accordo - sottolinea Di Meglio - è stato necessario sacrificare il Fondo di istituto perchè il Governo ci ha privato di ciò che ci spettava destinando altrove i risparmi derivanti dai tagli".
Per concludere, una nota positiva: "Abbiamo evitato all´ultimo minuto il rischio che chi aveva percepito lo scatto nel 2013 dovesse restituirlo, una manovra che avrebbe provocato una pesante decurtazione della busta paga".

intesa recupero scatti 2012

     facebook

 

    youtube

 

twitter

 

rss

 

Convenzioni per i nostri iscritti

Siti GILDA

Gilda info

testata della professione doente
mese luglio

 

logo swg

 

logo gilda

 

 

manuale di sopravvivenza

 

passpartout

 

Famiglie

 

manuale docente

 

   

 

 

Valid HTML 4.01 Strict

 

Il foglio di stile di questo sito è stato controllato e risulta Valido secondo le specifiche del W3C