La Regione Veneto, dopo il referendum popolare del 22 ottobre 2017, ha chiesto formalmente al Governo e al Parlamento di attuare il processo previsto dalla Costituzione per il riconoscimento di maggiori forme di autonomia alle regioni statuto ordinario. Nel disegno di legge si prevede la regionalizzazione della scuola pubblica con tempistiche molto rapide.

Nel DDL al Veneto saranno attribuite la programmazione dell´offerta formativa e della rete scolastica in coerenza con gli elementi di unitarietà del sistema scolastico nazionale e nel rispetto dell´autonomia delle istituzioni scolastiche e la regionalizzazione del personale della scuola, compreso il personale dell´Ufficio scolastico regionale e delle sue articolazioni a livello provinciale.

E’ necessario che su tali temi la politica apra urgentemente un dialogo con i docenti e gli operatori della scuola.

                "Regionalizzazione della scuola: opportunità o distruzione della scuola nazionale?"

 
                                                            Convegno nazionale


                                                        Venezia 25 gennaio 2019
                                                                ore 9.00 - 13.30 
                                c/o Liceo artistico Guggenheim Campo dei Carmini D.D. 2613

Interverranno:

- Prof. Fabrizio Reberschegg, presidente dell´Associazione Docenti Art.33 
- On. Rina De Lorenzo, deputata M5S
- Dott.ssa Simonetta Rubinato ex parlamentare PD - Veneto Vivo
- Prof. Adolfo Scotto Di Luzio, Università di Bergamo Storia dell´insegnamento e delle professioni educative
- Dott. Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti
Sono previsti interventi dei docenti della Provincia di Trento e della Provincia di Bolzano 
E´ stata invitata la Direttrice dell´USR Veneto Dott.ssa Augusta Celada.

Il convegno è organizzato dall´Associazione Docenti Art.33, ente di formazione riconosciuto dal Miur a norma della Direttiva 170/2016 e dalla Gilda degli Insegnanti della Provincia di Venezia.

La partecipazione è riconosciuta come formazione a norma dell´articolo 64 del CCNL Scuola 2006-09 ancora vigente e prevede la concessione di permesso retribuito da parte dell´amministrazione. 

0
0
0
s2smodern